un pesce…con i fari!




La natura offre una quantità di adattamenti e combinazioni che non smettono di farci restare di stucco. Pensate che c’è un pesce, chiamato pesce lanterna, visibile da 30 metri di distanza! Infatti sotto i suoi occhi sono presenti colonie di batteri che forniscono la trasformazione fotochimica per dare una tale luminosità, necessaria poiché vive nelle profondità delle caverne mar Rosso!
La luce non serve ad orientarsi, o almeno non solo, ma attira le prede che istintivamente si dirigono verso la luce.
Quello tra luce e batteri è un esempio di simbiosi, in cui i batteri e gli animali coesistono, fornendosi reciprocamente un “servizio”. Nel caso in questione i batteri danno luce, il pesce fornisce un habitat ideale dove vivere.
Il pesce lanterna non rappresenta una specie, ma un insieme di pesci con in comune la caratteristica di emettere luce e di vivere a profondità abissali, sotto i 200 metri di profondità. Ne fanno parte Isistius brasiliensis, Melanocetus johnsonii ed altri caratteristici Lophiiformes, ed ordini viventi solo in questo particolare ambiente come Saccopharyngiformes, Notacanthiformes.

fonte: meteoweb