L’era dei dinosauri iniziò grazie a gigantesche eruzioni vulcaniche




Furono gigantesche eruzioni ad aprire le porte al dominio dei dinosauri iniziato 200 milioni di anni fa: lo confermano nuove datazioni degli enormi depositi di lava che portarono alla nascita dell’Oceano Atlantico. Lo studio, pubblicato su Nature e realizzato da un gruppo di ricercatori internazionale coordinato dall’Universita’ della Columbia, spiega inoltre che le condizioni climatiche provocate dalle eruzioni sono per molti versi simili a quelle indotte oggi dall’uomo con l’emissione di gas serra. Con una precisione senza precedenti, i ricercatori sono riusciti a datare esattamente l’inizio della cosiddetta Estinzione della fine del Triassico: un periodo che porto’ in poche migliaia di anni alla scomparsa di un gran numero delle specie viventi. A causarla fu una serie di grandi eruzioni vulcaniche che con la gran quantita’ di ceneri immesse nell’atmosfera provocarono lungo e rigido inverno durato molti anni mentre la CO2 rilasciata aumento l’acidita’ delle acque. La fine di questo periodo lascio’ ‘campo libero’ alle specie sopravvissute, come ad esempio i dinosauri che dominarono il pianeta per 135 milioni di anni fino a un nuovo cataclisma che ne causo’ la scomparsa. Le prime eruzioni ebbero luogo 201.564.000 anni fa, quando i continenti erano ancora uniti, e portarono alla formazione dell’attuale Oceano Atlantico. L’estinzione della fine del Triassico rappresenta la quarta estinzione nota, la quinta fu quella dei dinosauri nel Giurassico, e secondo molti ricercatori stiamo ora entrando nella sesta. Secondo lo studio la quantita’ di CO2 emessa in questi anni dall’uomo sarebbe infatti superiore a quanto avvenuto nel Triassico e potrebbe avere conseguenze disastrose per gli ecosistemi.