L’UNIONE DELLE DUE AMERICHE FU CAUSA DELLA GLACIAZIONE DI 2,6 MILIONI DI ANNI FA’


 

Lo rivela uno studio realizzato alla University of London attraverso l’analisi di antiche polveri della Cina centrale 

 

Era glaciale

Lastre di ghiaccio spesse anche tre chilometri e nevicate che hanno ricoperto la maggior parte del nostro emisfero. Ora una ricerca pubblicata su ‘Scientific Reports’ pare avere capito la causa dell’Era Glaciale avvenuta 2,6 milioni di anni fa. Lo studio, condotto da Thomas Stevens della Royal Holloway della University of London, ha scoperto un meccanismo inedito attraverso il quale l’unione tra il nord e il sud America modificò la salinità dell’oceano Pacifico e causò una crescita maggiore dello strato di ghiaccio attraverso l’emisfero settentrionale.

 

Steppamodificata
La variazione di salinità a sua volta favorì la formazione di ghiaccio marino che creò un cambiamento nei modelli di vento, portando a una intensificazione dei monsoni. Condizioni di umidità che provocarono un aumento delle nevicate e dello sviluppo delle grandi lastre di ghiaccio, alcune delle quali raggiunsero i tre chilometri di spessore. I ricercatori hanno analizzato depositi di polvere (argilla rossa) accumulatisi tra i sei e i due milioni e mezzo di anni fa nel nord della Cina centrale, adiacente all’altopiano tibetano. I dati hanno permesso di ricostruire i cambiamenti nel tempo delle precipitazioni e delle temperature monsoniche. “Finora le cause delle glaciazioni del Quaternario erano oggetto di dibattito”, hanno spiegato gli autori dello studio, “i nostri risultati suggeriscono un link significativo tra la crescita dello strato di ghiaccio, il monsone e la chiusura del Panama Seaway. Ciò fornisce una nuova, importante teoria sulle origini dell’era glaciale”.

Fonte