La capsula Cygnus è arrivata alla Stazione Spaziale


A bordo rifornimenti e materiale scientifico

 2a8508306a844c655720afe1ce09b8c7

La capsula Cygnus è arrivata alla Stazione Spaziale, trasportando una tonnellata e mezzo tra rifornimenti e materiali scientifici.

Lanciata il 13 luglio dalla base della Nasa a Wallops Island (Virginia), la navetta-cargo Cygnus si è lentamente avvicinata alla Stazione Spaziale, dopo tre correzioni di rotta. Arrivata alla distanza di una decina di metri è stata agganciata dal braccio robotico della stazione orbitale, il Canadarm-2, comandato dall’astronauta della Nasa Steve Swanson. La navetta cargo può così consegnare il suo carico di cibo, vestiario, hardware per la stazione, materiale per esperimenti scientifici. Ci sono anche 29 piccoli satelliti da lanciare dalla Stazione Spaziale.

Costruita in Italia dalla Thales Alenia Space per conto della società privata americana Orbital Science la capsula Cygnus è stata dedicata all’astronauta americana Janice Voss, scomparsa nel 2012. Cygnus è la terza capsula da trasporto di questa serie, delle nove pagate dalla Nasa, per far arrivare materiale agli astronauti a bordo della Stazione Spaziale. Lunga 3.70 metri, di forma cilindrica e con due pannelli solari, Cygnus rimarrà agganciata alla stazione orbitale per circa un mese. Quindi, una volta riempita di rifiuti e di materiale oramai inutilizzato, verrà sganciata e fatta bruciare nell’impatto con gli strati più densi dell’atmosfera terrestre.


Fonte