OCCHIO ALLE FREGATURE : ENEL ENERGIA NON È LA STESSA COSA DI ENEL SERVIZIO ELETTRICO !!!


TI SEI RESO CONTO DI ESSERE CON ENEL ENERGIA INVECE DI ENEL SERVIZIO ELETTRICO?

Ricevi bollette dall’importo anomalo rispetto alle precedenti,magari con cadenza trimestrale anzichè bimestrale? Hai stipulato”inconsapevolmente”un contratto.Ecco come ti hanno ingannato. Sono ormai tantissimi e in costante aumento i consumatori che si rivolgono presso le associazioni dei consumatori lamentandosi di ritrovarsi con un contratto per fornitura di energia elettrica e a volte anche gas con Enel Energia senza averne avuto intenzione,chiedendosi il perchè di tale modifica contrattuale a loro giudizio svantaggiosa rispetto a Enel Servizio elettrico. Il motivo è che sono stati raggirati,o meglio indotti con “nuovi” metodi a stipulare contratti con Enel Energia senza rendersene realmente conto! Il tutto può essere capitato con 3 metodi con i quali la nuova società di fornitura di energia elettrica “adesca” nuovi clienti:

1 – IL METODO PORTA A PORTA. 
Gli operatori incaricati si presentano nelle abitazione degli utenti come “dipendenti di ENEL ” molto generico e senza effettivamente distinguere le due Società, e propongono il cambio della tariffa energetica per far risparmiare i consumi in fattura. Quindi acquisiscono i dati personali, visionano alcune fatture precedenti dalle quali ricavano n° di presa. POD ecc, e sono in grado di poter compilare un contratto e farlo firmare a poveri malcapitati, che solo successivamente, alla ricezione della comunicazione che c’è stato il passaggio di fornitura da Enel Servizio Elettrico a Enel Energia Mercato Libero, capiscono che qualcosa è successo e si preoccupano di disdire o recedere da un contratto che inizialmente prometteva un risparmio economico sulla bolletta, e che poi invece si vede duplicare gli importi.Il servizio viene inoltre attivato prematuramente rispetto ai 10 giorni previsti per l’esercizio del diritto di recesso. Senza dare valutazioni sulla economicità o meno delle varie proposte, precisiamo innanzi tutto, che Enel Energia opera nel ‘mercato libero’ ed è società diversa da Enel Servizio Elettrico che opera nel ‘mercato di maggior tutela’ i cui prezzi sono stabiliti dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG). Per quanto sopra invitiamo tutti gli utenti, soprattutto i più anziani facilmente raggirabili per i quali ENEL è considerata una società unica, a prestare la massima attenzione, a farsi sempre assistere da familiari o vicini più esperti ed eventualmente rivolgersi alle Associazioni dei Consumatori”. Attenzione quindi a identificare sempre le persone che si presentano come dipendenti Enel, poichè ricordiamo che Enel servizio Elettrico non richiede ne pagamenti porta a porta ne tanto meno fa proposte di contratto con queste modalità. E’ previsto un numero verde a cui rivolgersi per ogni tipo di chiarimento, un sito internet molto chiaro, e tutta la modulistica che occorre per le pratiche.

2 – CHIAMATA DAL CALL CENTER. 
I centralinisti incaricati chiamano i consumatori che risultano aggregati con Enel Servizio Elettrico proponendo un cambio tariffario a loro avviso vantaggioso,nella stessa modalità dei rappresentanti che effettuano il porta a porta,ossia senza specificare che il cambio di promozione in realtà è un cambio di contratto da una società ad un’altra,e senza ulteriori informazioni sull’economicità o meno del cambio tariffario. Ma in questo caso come fanno a farsi firmare il nuovo contratto? Utilizzando un nuovo metodo di conferma vocale che registra l’audio della risposta affermativa di adesione del consumatore.In pratica l’operatore formula delle domande relative all’adesione al nuovo piano tariffario e registra l’audio di ogni risposta affermativa del consumatore prendendola come firma digitale. Può mai essere legale tutto ciò? Sono gli anziani quelli più colpiti da questo metodo,rispondono al telefono e inconsapevolmente cambiano il contratto….Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

3 – LETTERA AL CONSUMATORE. 
Enel Energia invia una lettera al consumatore il quale,se è intenzionato a restare con Enel Servizio Elettrico,deve rispedirla al mittente manifestando tale intenzione,in caso contrario la fornitura passa automaticamente ad Enel Energia nel mercato libero,senza alcuna firma ne alcun consenso…. Come può essere legale un metodo del genere? I consumatori che hanno abboccato a questo metodo sono quelli che hanno letto tale lettera con superficialità (quasi tutti dato la complessità del linguaggio)senza rispedirla al mittente come sopra citato.

Fonte