Tempesta geomagnetica nella nottata appena trascorsa: aurore boreali avvistate anche in Francia, Alpi e Ucraina!


Una notte di straordinarie aurore boreali tra nord America ed Europa. Addirittura una bellissima aurora è stata avvistata sul cielo della Francia. Sono fenomeni provocati dalla forte tempesta geomagnetica in atto. L’evento, scatenato dall’eruzione solare di domenica scorsa, e’ il piu’ intenso mai registrato nell’attuale ciclo solare undecennale. Lo rende noto dell’Agenzia statunitense per l’atmosfera e gli oceani (Noaa). Le particelle cariche del vento solare hanno bruciato le tappe arrivando a colpire il nostro Pianeta in anticipo rispetto a quanto avevano previsto gli esperti. Il primo impatto si e’ verificato ieri mattina intorno alle 5:30 (ora italiana). All’inizio il fenomeno ha manifestato un’intensita’ modesta (G1), ma con il passare delle ore ha iniziato a crescere fino a raggiungere il quarto grado su una scala di cinque. Le tempeste geomagnetiche di questo livello possono determinare blackout delle comunicazioni radio per un paio d’ore, oltre a interferenze nei sistemi di navigazione satellitare e in quelli usati per le comunicazioni da aviazione e marina.
Gli esperti dello Space Weather Prediction Center della Noaa, in una conferenza stampa, hanno spiegato che la tempesta è il risultato di due grosse espulsioni di massa coronale avvenute nel Sole il 15 marzo, che sono giunte a contatto con l’atmosfera e il campo magnetico terrestre. Le due espulsioni inaspettatamente si sono unite nella corsa verso la Terra, scatenando una tempesta solare di grandi proporzioni.
La Noaa rivela che se finora non ci sono segni di perturbazioni nelle comunicazioni radio in tutto il nord degli Stati uniti sono state avvistate luminose aurore boreali, che dovrebbero replicare stanotte in tutto il nord del pianeta, dall’Alaska, al Canada all’Europa all’Asia e potrebbero essere visibili anche a latitudini più basse.

Fonte