Le eruzioni vulcaniche hanno contribuito all’estinzione dei dinosauri


 

E’ difficile capire quale fosse il meccanismo fatale. Entrambi i fenomeni erano attivi nello stesso momento.

 

Negli anni ’80, geologi e paleontologi discussero sul ruolo svolto dall’impatto di due grandi eventi, e cioè un meteorite sulla Terra nella penisola dello Yucatan in Messico e il vulcanismo, nell’estinzione di massa avvenuta durante il Cretaceo.
Anche se gli scienziati sostengono quasi all’unanimità che i dinosauri si estinsero per l’impatto di un grande asteroide sulla Terra 66 milioni di anni fa, un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science rivela che sono state le eruzioni vulcaniche conseguenti all’impatto a portare all’estinzione dei dinosauri. La ricerca sul campo nel Deccan, in India, mostra che questa catena vulcanica ha subito un cambiamento di stato dopo l’impatto di un meteorite nello Yucatán in Messico. Dopo tale evento, le eruzioni vulcaniche furono più distanziate ma molto più esplosive. Le camere magmatiche crebbero maggiormente dopo l’impatto ma esplosero in eruzioni più violente. Circa il 70% del volume totale di magma memorizzato nel Deccan fu rovesciato da una serie di eruzioni violente.
Per arrivare a queste conclusioni, il team di geologi ha analizzato i flussi conservati nel Deccan Traps ad est di Mumbai (India), dove c’è un accumulo verticale di un chilometro o più di lava. Quando le misurazioni dello spettacolo vulcanico sono state aggiornate, prima e dopo la collisione, i ricercatori hanno scoperto che alcune sottosezioni di questa regione vulcanica erano già attive prima dell’impatto. “Le eruzioni si sono verificate durante la collisione”, afferma Poul Renne. 

“Sulla base della nostra datazione della lava, possiamo essere abbastanza certi che l’attività vulcanica e l’impatto si sono verificati durante i 50.000 anni”, ha detto l’autore principale dello studio nonchè professore di scienze planetarie presso la University of California a Berkeley. “L’impatto di un asteroide e le eruzioni vulcaniche probabilmente hanno coperto il pianeta da polveri e gas nocivi che devono aver cambiato il clima e causato la estinzione anticipata di molte specie.” Ci sono voluti 500.000 anni per riprendersi da tale devastazione e riavere una biodiversità simile a quella che esisteva prima dell’estinzione. Per i ricercatori l’unione dei tre eventi: il vulcanismo, la collisione e l’estinzione di massa non è una coincidenza.

Fonte