Schermata 2016-05-19 alle 11.37.24

Mosaico africano


Questo mosaico utilizza quasi 7000 immagini catturate dal satellite Sentinel-2A,  offrendo una vista libera da nubi del continente africano che detiene circa il 20% della superficie totale del nostro pianeta. La maggior parte di queste immagini separate sono state scattate tra il dicembre 2015 e l’aprile 2016, per un totale di 32 TB di dati.  La probabilità di osservare immagini della superficie della Terra con il cielo sgombro da nubi è relativamente alto. Tuttavia, essere riusciti a catturare tante immagini senza nubi lungo i tropici  nel corso dei cinque mesi di osservazione è veramente notevole.

African_mosaic_node_full_image_2.jpg

Presentato al recente Living Planet Symposium a Praga, nella Repubblica Ceca, questo è il primo mosaico dell’Africa generato attraverso il progetto “Climate Change Initiative Land Cover project”  dell’ESA.

Lanciato nel mese di giugno 2015, Sentinel-2A  fornisce informazioni che non sono solo utilizzate per mappare i cambiamenti nella copertura del suolo, ma è anche usato per migliorare le pratiche agricole, per monitorare le foreste di tutto il mondo e per rilevare l’inquinamento di laghi e zone costiere.

Fonte