epic

L’esopianeta EPIC212521166 b è il sub-nettuniano più massiccio scoperto fino ad oggi


Il nuovo mondo appena scoperto, designato con EPIC212521166 b, è il pianeta sub-nettuniano più massiccio trovato fino ad oggi.


I ricercatori, guidati da Hugh Osborn dell’Università di Warwick nel Regno Unito, hanno analizzato i dati rilevati da Kepler durante la missione estesa K2 per cercare eventuali pianeti in orbita attorno alla stella EPIC212521166, vecchia di 8 miliardi di anni e povera di metalli, con una massa poco oltre le 0,7 masse solari, situata a circa 380 anni luce di distanza. Grazie allo spettrografo High Accuracy Radial velocity Planet Searcher (HARPS) montato sul telescopio da 3,6 metri all’European Southern Observatory (ESO), in Cile, le osservazioni di follow-up hanno confermato la presenza del pianeta.

Schermata 2016-05-20 alle 18.53.54.png

Secondo lo studio, EPIC212521166 b orbita intorno alla sua stella madre ogni 14 giorni circa, ha una massa pari a 18,3 masse terrestri ed un raggio di circa 2,6 raggi terrestri.

Con una densità di 5,7 g/cm3 il pianeta dovrebbe avere un nucleo roccioso, secondo le stime composto principalmente di enstatite (70 per cento) e ferro (30 per cento). Ma questo non spiegherebbe completamente la sua densità tanto che gli scienziati ritengono che potrebbe esserci anche contenuto d’acqua significativo ed un’atmosfera di idrogeno-elio. L’elevata densità suggerisce inoltre il pianeta non deve aver subito processi significativi di evaporazione.

Nel documento pubblicato il 13 maggio su arXiv.org, il team sottolinea che, alla luce di questa scoperta, il rapporto tra massa e raggio dovrebbe essere usato con estrema cautela nelle classi di pianeti terrestri e giganti gassosi.

Il sistema EPIC212521166 potrebbe ospitare altri esopianeti ma finora nessun segnale è stato rilevato.

Fonte