curiosity7

Touch and Go sulle rocce frantumate dal rover Curiosity


Gli scienziati della missione sperano di far luce sul potenziale passato del Pianeta Rosso di ospitare vita microbica.


Il rover Curiosity ha completato l’11 maggio il suo secondo anno marziano che corrisponde a  687 giorni terrestri.

Curiosity, che ha raggiunto la base del Monte Sharp nel 2014, ha potuto quindi effettuare misurazioni e raccogliere dati di due cicli stagionali completi e questo permetterà agli scienziati di iniziare ad analizzare i singoli eventi da quelli che si ripetono di anno in anno ponendo le basi per la comprensione delle variazioni stagionali in una miriade di caratteristiche diverse. Le attività di perforazione di “Okoruso” previste nei  giorni o meglio nei “Sols” scorsi sono andate a buon fine per cui l’attività ora è focalizzata sullo studio e sulle analisi dei campioni raccolti.

curiosity3.jpg

martecuriosity.jpg

Su Sol 1341, la ChemCam ha osservato la roccia denominata “Kobos 3” e la parete del foro Okoruso. La MastCam sarà così in grado di fornire il contesto per le osservazioni ChemCam  di “Naob” e altre rocce nei pressi del rover.
L’obiettivo è quindi andato a buon fine secondo gli scienziati della missione Mars Science Laboratory e la  MSL è stata spostata a  meno di 6 metri, in posizione per un contatto scientifico sulle rocce rotte dalle ruote del rover Curiosity.

Due sole attività sono state previste e pianificate sul Sol 1344 che includono un “touch and go” che richiede del personale supplementare Rover Planner per decidere quali osservazioni scientifiche sono più importanti e lavorare per integrarle nel piano. Viene così selezionato un target per un’osservazione ChemCam di “Impalila”, una delle superfici rocciose appena esposte. La MastCam acquisirà una osservazione multispettrale delle rocce rotte prima che la Mars Hand Lens Imager, MAHLI, una delle diciassette telecamere su Curiosity, scatti le foto di “Stampriet,” Impalila, “Narubis,” e “Swartmodder.”

Dopo che  l’imaging MAHLI sarà completata il rover guiderà verso ovest sulla posizione ottenuta sul  Sol 1311.

Fonte