Lavare i capelli con bicarbonato vi farà dire addio allo shampoo


Capelli grassi e poco sani? Ci pensa il bicarbonato di sodio, il prodotto che sta rivoluzionando la cura dei capelli.


Capelli sempre puliti e più sani? C’è un metodo per ottenerli che forse non conoscete: lavare i capelli con bicarbonato di sodio. Follia? Assolutamente no. Questo metodo rivoluzionario è venuto alla ribalta un paio d’anni fa, quando a renderlo famoso furono due blogger statunitensi, Margaret Badore e Katherine Martinko. Inizialmente si trattò di un esperimento, una sfida lanciata dal loro editore che proponeva loro di rinunciare allo shampoo e lavare i capelli con bicarbonato di sodio e aceto di sidro di mele per un mese. Mentre Margaret, concluso l’esperimento, ha deciso di ritornare al comune shampoo, Katherine si è spinta oltre: si è infatti trovata così bene, da scegliere di continuare a lavare i capelli con bicarbonato di sodio e aceto di sidro di mele a oltranza.

Superata la paura che l’odore dell’aceto fosse troppo forte (si dissolve abbastanza facilmente), la blogger ha osservato come i suoi capelli fossero rinati grazie all’uso del bicarbonato: più sani e soprattutto meno grassi di quando utilizzava lo shampoo. E non è tutto: durante un viaggio in Honduras, quando per ovvi motivi la polvere bianca del bicarbonato era difficile da trasportare in aereo, Katherine ha dovuto nuovamente ricorrere allo shampoo. I risultati sono stati a dir poco pessimi: capelli grassi dopo una paio di giorni e, soprattutto, prurito e irritazione della cute.

Inutile dire che Katherine non ha intenzione di abbandonare il bicarbonato per nessun motivo al mondo, fiera anche del minor impatto ecologico e del miglior rapporto qualità-prezzo di questo prodotto: la quantità di bicarbonato di sodio utilizzata in sei mesi è stata pari a un barattolo, mentre quella di aceto equivalente a metà ampolla.

Se anche voi volete iniziare a lavare i capelli con bicarbonato di sodio e aceto di sidro di mele, tenete a mente che, per chi ha i capelli lunghi, bisogna sciogliere due cucchiai di bicarbonato nell’acqua (l’equivalente di una tazza), per poi massaggiare delicatamente il composto sulle radici dei capelli bagnati. A questo punto, dopo aver risciacquato, fare lo stesso con l’aceto di mele, creando un composto di 1/4 di aceto e 3/4 di acqua: vi basteranno, anche in questo caso, due cucchiai di prodotto. Per i capelli corti, sarà sufficiente effettuare lo stesso procedimento con metà delle dosi indicate in precedenza.

Fonte

Advertisements