antartide-01-640x323

l’acqua dell’oceano protegge l’Antartide dai cambiamenti climatici


L’Oceano Antartico potrebbe essere l’ultimo al mondo a risentire dei cambiamenti climatici. I venti e le correnti  proteggono l’Antartide dalla contaminazione con il riscaldamento dell’atmosfera. Al contrario, le correnti radunano tutta l’acqua più calda degli oceani amplificando gli effetti del riscaldamento. La ricerca coordinata da Kyle Armour dell’Università di Washington mostra come i venti spingono verso Nord l’acqua più calda sulla superficie mentre le correnti portano in superficie l’acqua più fredda degli abissi.

 Di conseguenza, il riscaldamento dell’Antartide, in risposta alle emissioni di gas serra, dovrebbe verificarsi tra secoli. ”L’Oceano del Sud e’ unico perche’ l’acqua della superficie arriva continuamente da diverse migliaia di metri di profondita’, anche fino a 3.000 metri” ha detto Armour. ”Gli oceani – ha rilevato Armour – stanno agendo in modo da amplificare il riscaldamento nell’Artico e, al contrario, in modo da smorzarlo intorno all’Antartide”. La scoperta è stata resa possibile grazie ad alcuni simulazioni al computer con i dati del progetto internazionale Argo, coordinato dall’Argo Information Center a Tolosa.

Fonte