ea643bb1fbdd9cf86579420808924f63_XL

Opportunity ci regala nuvole e paesaggi dalla Marathon Valley


Il longevo ed instancabile rover Opportunity continua a regalare sorprese e paesaggi suggestivi dalla Marathon Valley, la zona arroccata sul bordo ovest del grande cratere Endeavour, dove sta finendo di trascorrere il suo settimo inverno marziano.


Opportunity è sempre stato piuttosto fortunato rispetto a Curiosity nel catturare fenomeni atmosferici: ad esempio, il 1 aprile aveva ripreso un diavolo di polvere correre sul pavimento del cratere Endeavour ed alcune nuvole velate. Ma durante il sol 4401 (11 giugno 2016) la PanCam ha osservato volutamente il cielo dalle 14:43:12 alle 14:47:47. Le immagini presentano molto rumore ma l’effetto è davvero coinvolgente. Qui di seguito i frame migliorati in un’animazione dell’intera sequenza ripresa con la PanCam sinistra e destra.

27628347096_ecd538405a_o.gif

Durante il sol 4345 (14 aprile 2016), il rover è arrivato in una zona dove il Compact Reconnaissance Imaging Spectrometer for Mars (CRISM) a bordo dell’orbiter Mars Reconnaissance Orbiter (MRO), ha identificato concentrazioni significative di minerali argillosi.

Durante le analisi sono state esaminate rocce spazzolate e non e il fatto davvero curioso, si legge nel report di Larry Crumpler del team Mars Exploretion Rover e del New Mexico Museum of Natural History & Science, è che i risultati preliminare non indicano alcuna differenza chimica nella composizione. “C’è sempre una differenza“, scrive.

26833173304_e31de38391_o.jpg

Opportunity sol 4391 – lo spettrometro Alpha Particle X-ray (APXS) ha analizzato questo terreno di ghiaia gialla mentre la pancam ha raccolto immagini con tutti i filtri per ottenere informazioni colore.

Appena arrivato, durante sol 4350 (19 Aprile 2016), il Microscopic Imager (MI) ha manifestato un’anomalia non completando correttamente la prima immagine di un mosaico. A livello pratico non è un grosso inconveniente per le operazioni che proseguono normalmente con i panorami successivi cancellando la foto “bloccata” ma il problema sembra perdurare e si è ripetuto anche nel sol 4364 (3 maggio 2016). Sulle cause il team sta ancora indagando ma è probabile che debba essere semplicemente classificato come un altro “acciacco” dovuto all’età di Opportunity.

160615_01b_location.jpg

Dall’orbita, le zone segnate in rosso nella mappa qui sotto sono quelle che presentano maggiori concentrazioni di materiali argillosi, mentre nelle verdi c’è comunque presenza di argilla ma il segnale è più debole. Come si può notare il rover ha costeggiato l’area di interesse a nord, con diverse pause per analizzare alcuni target.

In attesa che vengano rilasciati i risultati scientifici, possiamo goderci il panorama!

Opportunity ha davvero di una vista favolosa sul cratere Endeavour, circondato da un paesaggio particolare e ricco di elementi geologici diversificati.

Qui sotto un mosaico ripreso al tramonto (18:13 ora locale) con il solo filtro L1 della PanCam durante il sol 4393 (3 giugno 2016).

La collina a sinistra è la stessa che domina la composizione a colori in apertura.

27384871370_ef695c066b_o.png

IDL TIFF file
Marathon valley

Fonte