I Girasoli del Sagittario


sagittarius flower.jpg

Queste tre nebulose brillanti sono spesso presenti nei tour telescopici della costellazione del Sagittario e dei campi stellari zeppi di stelle del centro della Via Lattea.

In realtà, nel 18° secolo Charles Messier ne catalogò solo due di loro; M8, la grande nebulosa a sinistra del centro, e la coloratissima M20 vicino alla parte inferiore dell’immagine, la terza nebulosa, NGC 6559, è una ragione di M8, separato dalla nebulosa più grande da bande di polvere scura. Tutti e tre gli oggetti sono vivai stellari posti a circa cinquemila anni luce.  M8, ampia oltre un centinaio di anni luce, è anche conosciuta come la Nebulosa Laguna.

La popolare M20 è conosciuta anche come la Trifida. In questa immagine composita,  realizzata con filtri a banda stretta ionizzati idrogeno, ossigeno e atomi di zolfo e alle lunghezze d’onda visibili, la mappatura dei colori e la gamma di luminosità utilizzata per comporre questa splendida immagine cosmica sono stati ispirati dai famosi girasoli di Van Gogh.

Appena a destra della Trifida è visibile uno degli ammassi stellari aperti di Messier, M21.

Advertisements