Schermata 2016-07-15 alle 11.32.19

Il monte Beshtau,un luogo sinistro ove avvengono cose strane


Secondo Lev Melnikov, un membro delle due Accademie russe dell’energia e Scienze Spaziali, spesso non ci accorgiamo del verificarsi di alcuni fenomeni inspiegabili per via della lontananza e l’inaccessibilità delle aree in cui essi si verificano, in modo particolare in alcune remote regioni montagnose della Russia.

Il ricercatore russo si pone anche l’interrogativo sul perché gli oggetti volanti non identificati appaiono solo in determinati luoghi e non in altri.

Questo enigma è stato il motivo che ha portato alcuni ufologi a credere che sul nostro pianeta potrebbero nascondersi delle aree specifiche che fungono come una sorta di canali dimensionali utilizzati da altre entità non terrestri per accedere nel nostro mondo. La parola altre entità è stata deliberatamente usata per non ricorrere al consumato termine “alieno”, in quanto un numero crescente di specialisti sono giunti alla conclusione che gli avvistamenti di oggetti volanti non identificati potrebbero trovare spiegazione nella manifestazione e quindi all’interazione di un mondo parallelo, invisibile all’occhio umano. I confini di questi canali dimensionali o condotti, sono stati studiati per decenni utilizzando anche la tecnologia informatica. A questo punto si può affermare con una certa tranquillità basandoci sulla posizione di alcuni avvistamenti UFO che tale fenomeno tende a verificarsi con una certa frequenza in zone particolarmente isolate della Russia, Stati Uniti d’America, Regno Unito, Germania, Francia, Giappone, Australia, Brasile e molti altri paesi.

Schermata 2016-07-15 alle 11.31.52

Un posto speciale in questo elenco lo occupano quelle aeree montagnose particolarmente isolate dal resto del mondo. Nell’agosto 1992 nei pressi del monte Beshtau, in Russia, furono avvistati due identici oggetti a forma di disco.Uno degli oggetti emetteva una luce blu mentre il secondo pulsava di una luminosità verde i quali dopo essere giunti da due direzioni diverse si sono uniti tra loro ad una altitudine di 4 km. Quando la distanza tra i due oggetti volanti ha raggiunto i cinque chilometri, uno di loro si è fermato improvvisamente rilasciando una sfera rossa che veniva guidata in direzione del secondo oggetto. Giunta a un quarto della distanza che separava i due dispositivi la sfera luminosa veniva colpita improvvisamente da un sottile fascio luminoso sparato da uno dei due oggetti. Sotto l’influenza della sfera rossa il fascio luminoso aumento’ di dimensioni assumendo un colore bianco. Lentamente entrambi gli oggetti volanti iniziarono a muoversi nella stessa direzione da cui erano giunti. Sul luogo dell’avvistamento fu rinvenuta una calda sostanza verdastra che probabilmente era il vero motivo della comparsa dei due oggetti volanti non identificati. Secondo i residenti di Nalchik in quei luoghi si sarebbe verificato un atterraggio d’emergenza da parte di un oggetto volante non identificato, a bordo del quale vi erano alcuni umanoidi. Questa indiscrezione è stata confermata anche da alcuni turisti di Mosca che si trovavano in quel luogo al momento dell’atterraggio Ufo. Questo e’ solo uno dei numerosi fenomeni inspiegabili verificatisi in piu’ occasioni nelle vaste regioni della Russia europea.

Fonte