258a14156b6ba0c0068ce181eb6da064

L’oceano Pacifico nato da uno ‘spasmo’ della crosta terrestre 190 milioni di anni fa


L’oceano Pacifico e’ nato da uno ‘spasmo’ geologico cominciato 190 milioni di anni fa, quando la crosta terrestre si e’ spaccata permettendo la risalita di magma incandescente che si e’ poi solidificato per formare la nuova crosta oceanica: la dinamica degli eventi, pero’, sarebbe stata molto piu’ complessa del previsto, secondo quanto dimostra una nuova simulazione al computer pubblicata su Science Advances dai geologi dell’Universita’ di Utrecht, nei Paesi Bassi.

La ricostruzione si basa sullo studio della parte piu’ antica della placca del Pacifico, situata poco piu’ a est rispetto alla Fossa delle Marianne: le anomalie magnetiche del passato ‘registrate’ al suo interno raccontano una dinamica degli eventi molto piu’ complessa di quanto pensato finora.

Studi precedenti avevano infatti suggerito che il Pacifico sarebbe nato dalla rottura della crosta terrestre in corrispondenza di una giunzione tra tre placche: la configurazione proposta, pero’, era molto stabile da un punto di vista geologico, e quindi difficilmente avrebbe potuto dare origine ad una frattura.

Secondo la simulazione dei geologi olandesi, invece, la tripla giunzione tra placche sarebbe stata molto instabile, con i margini delle faglie che si sarebbero mossi scivolando uno sull’altro in direzione opposta, proprio come si verifica lungo la faglia di Sant’Andrea in California. In questo modo, nel punto di incontro tra le tre placche, si sarebbe venuta a creare una frattura triangolare da cui sarebbe poi risalito il magma proveniente dallo strato del mantello sottostante.

L’obiettivo dei ricercatori ora e’ spingere la simulazione ancora piu’ indietro nel tempo, in modo da svelare la storia dell’oceano primitivo Panthalassa che circondava il super continente Pangea prima della nascita del Pacifico.

Fonte