5c861c73235b65e1affcc9cc3c738f03

Dopo 100 anni scoperto il ritratto nascosto di Degas grazie a un ‘supermicroscopio’ ai raggi X


Dopo quasi un secolo di ricerche è finalmente venuto alla luce il ritratto nascosto, eseguito da Edgar Degas sotto l’enigmatico “Ritratto di donna” conservato in Australia, nella National Gallery di Canberra. Che sotto questo dipinto si nascondesse un altro ritratto era noto dal 1922, ma soltanto adesso si è finalmente riusciti a vederlo. La scoperta, pubblicata sulla rivista Scientific Reports, è stata coordinata da Daryl Howard, del Sincrotrone Australiano di Calyton, e da Saul Thurrowgood, dell’Università di Brisbane.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il ritratto nascosto è quello di una giovane donna dalle orecchie allungate, simili a quelle di un elfo, ed è stato portato alla luce con una sorta di ‘super microscopio’ ai raggi X basato sulla luce di sincrotrone, ossia su una radiazione elettromagnetica generata da particelle cariche che viaggiano alla velocità della luce.

Grazie a questa tecnica è stata ottenuta una mappa del dipinto, in seguito processata in falsi colori. Osservandolo, i ricercatori sono giunti alla conclusione che sotto il “Ritratto di donna” il maestro degli Impressionisti avesse dipinto precedentemente un ritratto della modella Emma Dobigny.

Fonte