L’asteroide 2016 RB1 ha “sfiorato” il Polo Sud


L’asteroide 2016 RB1 non ha fortunatamente interferito con le orbite dei satelliti meteo o di comunicazione.

L’asteroide 2016 RB1 scoperto dal Catalina Sky Survey il 5 settembre scorso, ha “sfiorato” la Terra ieri sera, 7 settembre, alle 17:20 UTC, passando a circa 40.000 km di distanza dal Polo Sud (1/10 della distanza Terra-Sole). Data la sua traiettoria, non ha interferito con le orbite dei satelliti meteo o di comunicazione (riferisce la NASA), ma c’è andato vicino. Dopo avere effettuato il suo passaggio ravvicinato al nostro pianeta, si è diretto verso la Luna, avvicinandosi fino a 288.000.

E adesso? L’asteroide, le cui dimensioni vanno dai 7 ai 16 km di diametro), “trascorre il suo tempo” nel Sistema Solare interno, ed infatti nell’ottobre 2017 effettuerà un flyby su Venere, che si ripeterà nel marzo 2020, e poi tornerà a “salutare” la Terra nel giugno dello stesso anno. Nessuno degli avvicinamenti è a rischio impatto.

 

Sorgente: L’asteroide 2016 RB1 ha “sfiorato” il Polo Sud, prossimo appuntamento nel 2020 [FOTO] – Meteo Web