Rosetta pronta per il gran finale, da stasera in rotta di collisione con la “sua” cometa


“All’inizio Rosetta si avvicinerà alla velocità di poche decine di centimetri al secondo, poi la gravità della cometa accelererà la caduta”.

 

Solo poche ore separano Rosetta dal suo gran finale. La discesa controllata della cacciatrice di comete avverrà nella regione di Ma’at, un’area ricca di crateri in attività, situata sul lobo inferiore della cometa intorno alle 12:40 di domani, con un’incertezza di circa 20 minuti.

L’Agenzia Spaziale Italiana collegata col centro ESA ESOC a Darmstadt in Germania seguirà tutte le fasi clou della missione con collegamenti in diretta di SkyTG24 dalla propria sede. Saranno presenti esperti di ASI, ESA e  INAF che risponderanno alle domande dei giornalisti. La discesa di Rosetta sarà seguita anche dal canale Rai Scuola con la diretta streaming “Una giornata Spaziale: scienziati tra la gente, Rosetta sulla cometa” a partire dalle 11:30.
L’abbraccio della sonda con la cometa – spiega l’Agenzia Spaziale Italiana – chiuderà una missione da record dove la scienza è stata protagonista in ogni fase facendo luce su molti dei misteri legati all’origine e all’evoluzione di questi corpi celesti. La discesa di Rosetta inizierà questa sera alle 22.50 quando la sonda darà il via alla manovra di collisione da un’altitudine di 19 chilometri dalla superficie. Le immagini che verranno realizzate durante questa fase saranno disponibili già dalle prime ore del mattino di domani sul Blog ESA e sui canali social dedicati alla missione.

Alle 10 di domani, verranno caricati gli ultimi comandi che seguiranno le indicazioni delle immagini scattate subito dopo l’inizio della manovra di collisione, in questa fase verrà reso noto con certezza l’ora esatta dell’impatto. La conferma dell’atterraggio verrà comunicata dal centro di controllo ESA di Darmstadt circa 40 minuti dopo.
L’ultima parte del viaggio di Rosetta sarà un’occasione unica e irripetibile per raccogliere dati e inviarli a terra prima che il computer a bordo della sonda rilevi l’impatto imminente e spenga tutti gli strumenti, chiudendo ogni comunicazione con il centro di controllo.
Il team della missione ipotizza che l’impatto si verificherà a una velocità di 50 cm/s, circa la metà di quella di Philae durante l’atterraggio del novembre 2014. Il team della sonda utilizzerà al massimo le ultime energie di Rosetta per continuare la fase scientifica: il 30 settembre segnerà quindi  la fine delle operazioni spaziali ma sarà l’inizio di una lunga fase di analisi dei dati raccolti in dodici anni di missione.

L’atterraggio è previsto alle 12:40, ma lo vedremo da Terra alle 13:20“, ha dichiarato Andrea Accomazzo, direttore di Volo della missione. Nella manovra prevista in serata “saranno azionati piccoli razzi. Accadrà mentre la sonda si troverà alla distanza di circa 20 chilometri dalla cometa“, ha reso noto il direttore delle operazioni spaziali della missione, Paolo Ferri. “All’inizio Rosetta si avvicinerà alla velocità di poche decine di centimetri al secondo, poi la gravità della cometa accelererà la caduta“. “Nelle due ore nelle quali si avvicinerà ‘a passo d’uomo’ al suolo della cometa, Rosetta lavorerà freneticamente, inviando a Terra immagini e dati della superficie della cometa come nessuno l’ha mai vista“.

 

 

Sorgente: Conto alla rovescia: Rosetta pronta per il gran finale, da stasera in rotta di collisione con la “sua” cometa – Meteo Web