Marte come nessuno lo ha mai visto


Avvolto da nubi fluorescenti, prime immagini nell’ultravioletto.


Immagini spettacolari di Marte catturate nell’ultravioletto mostrano il pianeta rosso come nessuno lo ha mai visto. Le immagini sono state scattate dagli strumenti a bordo della sonda Maven, lanciata dalla Nasa nel 2013, e aiutano a capire i meccanismi della circolazione atmosferica maziana, in particolare i cambiamenti che avvengono tra il giorno e la notte.

Nelle immagini all’ultravioletto Marte appare avvolto da nubi fluorescenti, con dettagli preziosi per ricostruire i meccanismi che regolano la circolazione dei venti.

La luce ultravioletta è dovuta a reazioni chimiche che avvengono nell’atmosfera marziana al termine di una lunga catena di eventi: La prima fase avviene di giorno, quando la luce ultravioletta che arriva dal Sole rompe le molecole di anidride carbonica e di azoto e gli atomi che si liberano vengono trasportati in alto dai venti degli strati alti dell’atmosfera. Quando poi arriva il buio i venti portano gli atomi verso quote più basse, dove collidono tra loro. Negli urti si forma ossido nitrico e nella reazione chimica si libera la luce ultravioletta.

Fonte