4247-696x417

Ragazza di 13 anni inventa dispositivo per produrre energia elettrica da sole, vento e pioggia supereconomico


Il futuro appare luminoso grazie alla prossima generazione di scienziati. Maanasa Mendu, una ragazza di 13 anni dell’Ohio , ha recentemente vinto il Discovery Education 3M young scientist challenge per la creazione di un dispositivo in grado di raccogliere energia. Tramite un design innovativo, chiamatoHARVEST, Mendu è riuscita a convertire la luce solare, il vento e la pioggia in energie rinnovabili. Mendu è stata nominata “scienziata top d’America” e ha vinto un premio di 25.000 dollari.

Ispirata da un viaggio in India , dove ha visto molte persone senza elettricità o acqua pulita, Mendu ha deciso di progettare un dispositivo economico in grado di generare energia pulita. In primo luogo si avvicinò con un dispositivo eolico piezoelettrico che le ha già assicurato un posto come finalista nell’edizione di quest’anno dello Young Scientist Challenge. Poi ha partecipato a un programma di tutoraggio durante l’estate, che le ha permesso di essere una dei nove finalisti.

La raccolta  espande il design originale per includere l’energia solare. Il suo dispositivo utilizza “foglie solari” ispirate dalle piante per raccogliere energia da vibrazione. HARVEST funziona tramite celle solari e materiale piezoelettrico, o materiale che genera correnti elettriche se esposti a vibrazioni, in modo che quando si tratta di pioggia, vento o sole, il dispositivo è in grado di raccogliere l’energia. HARVEST risulta molto conveniente: costa solo circa 5 dollari.

schermata-2016-10-27-alle-16-16-09

L’obiettivo di Mendu è quello di concretizzare la distribuzione commerciale. La sfida del concorso che ha premiato Maanasa è stata inaugurata nel 2008; Da allora, numerosi sono stati i premiati under 30. Altri 2016 finalisti hanno lavorato su progetti come la raccolta di energia da batteri metabolici o la creazione di bioplastiche e biodiesel da olio di semi di zucca.

Bill Goodwyn, CEO Discovery Education 3M , ha detto in un comunicato: “Ogni anno, il Discovery Education 3M giovani scienziati si sfidano ricordandoci l’ingegno e l’ispirazione che si ottiene quando si potenziare il nostro più giovane generazione di applicare la scienza, il pensiero critico e la creatività per risolvere i problemi del mondo reale. Discovery Education 3M è onorato di stare al fianco di 3M nel congratularsi con Maanasa e con il resto dei finalisti che quest’anno sulle loro imponenti innovazioni prefigurano un futuro luminoso per la nostra nazione “.

Fonte