schermata-2016-11-25-alle-11-39-00

Cosmo ai raggi X


Un team di scienziati USA mette in relazione l’emissione di raggi X da parte dei primi sistemi binari all’epoca della reionizzazione. Una stagione in cui l’Universo bambino divenne trasparente.

* * *

Quale impatto hanno avuto i raggi X emessi dai primi sistemi binari sull’Universo bambino?

Un team di ricercatori dell’University of California, San Diego, in uno studio pubblicato su The Astrophysical Journal Letters, afferma che il loro contributo è stato fondamentale per favorire il cosiddetto fenomeno della reionizzazione.

Durante l’epoca della reionizzazione, avvenuta nella prima stagione di vita del Cosmo, tra 150 milioni e 1 miliardo di anni dopo il Big Bang, l’Universo da luogo opaco divenne trasparente, consentendo, così, alla luce delle prime stelle di viaggiare liberamente attraverso il Cosmo. Fino a raggiungerci.

popolazione-iii

Il team di studiosi californiano si è, in particolare, concentrato sulle cosiddette stelle di Popolazione III, tra le più antiche del Cosmo, spesso originatesi all’interno di sistemi binari.

Giunte alla fine del loro ciclo vitale e trasformatesi in buchi neri, queste stelle morenti hanno iniziato a sottrarre materiale alle proprie compagne, un fenomeno accompagnato da un’intensa emissione di raggi X. Secondo gli autori, questa radiazione si è poi diffusa in tutto il Cosmo, creando come una sorta di sfondo ai raggi X nell’Universo. E favorendo la ionizzazione dell’idrogeno neutro.

Fonte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...