delfini

”UNA CONVERSAZIONE SIMILE A QUELLA UMANA”, L’INCREDIBILE LINGUAGGIO DEI DELFINI


Una nuova prova dell’intelligenza superiore di cui sono dotati i cetacei: scienziati russi hanno captato i suoni di una coppia di mammiferi arrivando a concludere che la loro comunicazione si avvicina molto a quella tra persone, anche per le pause.


Un linguaggio talmente evoluto da potere essere considerato affine a quello umano.

È la conclusione raggiunta dal team di scienziati che hanno studiato la comunicazione tra delfini, con risultati ben oltre quelli immaginati finora.

Le prove scientifiche sono state pubblicate sulla rivista Mathematics and Physics dopo avere captato i messaggi in codice dei cetacei con un microfono subacqueo in grado di distinguere le diverse ‘vocì degli animali.

I ricercatori della Riserva Naturale Karadag, a Feodosia, in Russia, hanno registrato due tursiopi in cattività del Mar Nero, chiamati Yasha e Yana, mentre ‘parlanò tra di loro in una piscina.

L’eccezionale osservazione ha permesso di dedurre che i delfini ascoltano i segnali del loro simile senza interruzioni, prima di replicare con un loro suono.

Ma le analogie con il nostro uso della parola non finiscono qui. Gli scienziati hanno infatti dimostrato che i delfini alterano il volume e la frequenza dei loro suoni per formare singole ”parole” che uniscono in frasi, più o meno allo stesso modo degli esseri umani.

«Essenzialmente, questo scambio assomiglia a una conversazione fra due persone. Ogni impulso è prodotto dai delfini in maniera diversa dagli altri e rappresenta un fonema della lingua parlata da questi mammiferi. L’analisi di numerosi impulsi registrati nei nostri esperimenti hanno mostrato inoltre che essi si alternano nella produzione di frasi e non si interrompono l’un l’altro, cosa che ci dà ancora più ragione di credere si tratti di una conversazione», spiega Vyacheslav Ryabov, uno degli autori dello studio.

La coppia di delfini seguita dall’équipe di scienziati ha vissuto insieme per 20 anni nella piscina che misura 27 per 9,5 metri ed è profonda quattro metri e la dinamica tra loro è stata studiata senza alcuna ricompensa alimentare.

I ricercatori hanno scoperto così che Yasha e Yana sono riusciti a creare fino a cinque ‘parole’, un’ulteriore conferma dello straordinario livello di intelligenza e di coscienza mai dimostrato ancora per altri animali.

È una sfida per entrare in comunicazione con questi eccezionali mammiferi, anche se arrivare a comprenderne il linguaggio per l’uomo è ancora inimmaginabile.

Fonte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...