adamas_labyrinthus

Labirinto marziano


Una nuova immagine del pianeta rosso rilasciata dall’ESA mostra l’intricata regione dell’Adamas Labyrinthus, che potrebbe testimoniare l’antica presenza di acqua sul suolo marziano.


Un reticolo di crepe, rilievi e avvallamenti tinti di quell’inconfondibile colore rossastro che caratterizza tutte le immagini provenienti dalla superficie di Marte.

È l’ultima fotografia scattata dall’occhio di Mars Express, la sonda ESA che si trova nell’orbita del pianeta rosso dal 2003. Il soggetto ritrae la regione nota come Adamas Labyrinthus, situata in una pianura che risponde all’evocativo nome di Utopia Planitia.

Questa zona pianeggiante a nord di Marte è nel mirino degli astronomi già da diverso tempo: è stato proprio questo il luogo di atterraggio della sonda Viking 2, lanciata dalla NASA nel 1976.

schermata-2016-11-29-alle-16-41-16

Ora Mars Express ci regala un nuovo tassello da collocare nell’immenso e frastagliato mosaico di Utopia, il cui diametro sfiora i 3.300 chilometri.

Qui si trovano blocchi di varie forme e dimensioni, che si allungano dai 5 ai 20 chilometri e sono separate da fessure profonde fino a 2 chilometri.

Uno scenario che ricorda vagamente le conformazioni rocciose nostrane, in particolare quelle che possiamo trovare in alcuni fondali marini: questo potrebbe andare a supporto dell’ipotesi di antichi oceani sulla superficie marziana.

schermata-2016-11-29-alle-16-45-24

Le strutture dell’Adamas Labyrinthus immortalate da Mars Express potrebbero infatti testimoniare l’antica presenza di acqua sul suolo di Marte.

Una delle ipotesi più accreditate è che il fluido si sia insinuato tra le fessure dei sedimenti porosi, fenomeno che avrebbe dato il via a un’intensa attività tettonica. Anche la morfologia delle rocce sottostanti potrebbe aver giocato un ruolo determinante.

Scattata da Mars Express lo scorso 21 giugno e rilasciata oggi dall’ESA, la nuova immagine del labirinto Adamas ha una risoluzione di circa 15 metri per pixel. È stata realizzata grazie all’High Resolution Stereo Camera (HRSC) a bordo di Mars Express.

Fonte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...