La popolazione andina immune all’arsenico


L’arsenico è considerato il Veleno dei Re e il Re dei Veleni, ma come ogni re, ha un regno da cui alcune persone sono evase. Le persone che vivono oltre il regno velenoso dell’arsenico si trovano sulle Ande. Sono la prima popolazione umana che è risultata essersi adattata alla digestione dell’arsenico, e in un nuovo paper pubblicato su Molecular Biology and Evolution, un team di scienziati ha evidenziato le caratteristiche genetiche che rendono questo fenomeno possibile.

Un team di ricercatori svedesi si è recato a San Antonio de los Cobres, una cittadina nell’Argentina nordoccidentale. Ci sono tracce di popolazioni vissute in questa regione dal 1500 a.C, e a giudicare da alcune mummie trovate nella zona, ci sono sempre state grandi quantità di arsenico nell’acqua. Il letto di roccia vulcanica della regione immette nelle falde acquifere alti livelli di arsenico, presente nell’acqua potabile della città fino alla costruzione di un sistema di filtraggio nel 2012.

I ricercatori hanno fatto un’indagine genomica su 124 donne. Dalle interviste risulta che queste donne erano principalmente indigene, di origine Atacameño con qualche antenato spagnolo, e le loro famiglie vivevano nella regione da almeno due o tre generazioni.

I ricercatori hanno poi analizzato le loro urine.

Non solo le donne di San Antonio de los Cobres risultavano in grado di metabolizzare in modo efficace l’arsenico, come predetto dai ricercatori, ma sono state in grado di localizzare dove i loro genomi si erano adattati in modo da riuscirci—una serie di varianti nucleotidiche nel gene AS3MT.

I ricercatori sospettavano da tempo che il gene AS3MT in qualche modo c’entrasse con il modo in cui il nostro corpo metabolizza l’arsenico, ed è incredibile che ora si sappia dove e quali variazioni formano questa sorta di aplotipo protettivo.

Degli aplotipi geneticamente simili appaiono in altre popolazioni di nativi americani, ma anche in alcune popolazioni peruviane e nel popola Kinh di Ho Chi Minh City, in Vietnam. La protezione varia di persona in persona, ma vivere in certi luoghi come San Antonio de los Cobres, la rende una necessità. Sulle montagne, gli abitanti di questa cittadina sono liberi dal regno tirannico del re dei veleni.

Fonte

Advertisements