Il ragno a forma di Cappello Parlante di Harry Potter


La realtà a volte supera la fantasia. A dimostrarcelo è il nuovo ragno scoperto dagli archeologi nei Gati occidentali, la catena montuosa ad ovest della penisola indiana e che è stato battezzato Eriovixia gryffindori dagli archeologi che sull’Indian Journal of Arachnology hanno pubblicato lo studio intitolato “A New Species Of Dry Foliage Mimicking Eriovixia Archer, 1951 From Central Western Ghats, India (Araneae: Araneidae)”. Il nome assegnato la dice lunga sia sull’aspetto dell’animale, sia sulla passione degli stessi ricercatori per Harry Potter.

Il ragno ha infatti una forma che ricorda davvero molto il Cappello Parlante che ad Hogwarts smista gli studenti tra le varie case, anche il colore è simile, marrone scuro. Sono gli stessi ricercatori a sottolinearlo: “Questo ragno dalla forma unica ha un nome che deriva dal favoloso e senziente artefatto magico, il Cappello Parlante” e ancora “Si tratta di un inno da parte degli autori alla magia perduta e ritrovata nel tentativo di attirare l’attenzione sull’affascinante, ma spesso trascurato, mondo degli invertebrati e le loro vite segrete”.

Il genere in cui è stato inserito il ragno di Harry Potter, ormai è così che lo conosciamo, è quello degli Eriovixia della famiglia Araneidae e si chiama così forse per la peluria che lo ricopre. A questo genere appartengono 20 diverse specie distribuite tra l’Asia Orientale e quella Meridionale, ma si trovano anche nelle Filippine, in Nuova Guinea e in Africa orientale, occidentale e centrale. Quanto alle sue dimensioni, parliamo di 1,8 millimetri per il prosoma, il cefalotorace. L’opistoma invece, la parte posteriore del corpo, misura 5,22 millimetri.

A menzionare la scoperta del ragno è anche la stessa J.K. Rowling in un tweet:

schermata-2016-12-15-alle-15-49-27

Fonte

Advertisements