PROBA-V osserva il monte Everest


proba-v_images_mount_everest

Proba-V – la più piccola missione di osservazione terrestre dell’ESA – sorvola l’Everest, la montagna più alta del mondo e la riprende, il suo picco si vede a sinistra del centro di questa immagine in falsi colori.

Questa immagine è stata pubblicata In onore della Giornata Mondiale della Montagna l’ 11 dicembre scorso, essa raffigura l’Himalaya innevato, con il Nepal a sud (con la vegetazione mostrata in rosso) e l’altopiano tibetano a nord.

Il Monte Everest, la montagna più alta del mondo con quasi 8850 m, è mostrata in bianco con alcune delle altre vette over 8000 vicine ad essa, tra cui il Kangchenjunga (8586 m), la terza montagna più alta del mondo, a est dell’Everest. L’Himalaya, che può essere tradotto dal sanscrito come “dimora di neve”, è la fonte di molti grandi fiumi asiatici.

Lanciata il 7 maggio 2013, Proba-V è un satellite ESA miniaturizzato con il compito di una missione in piena regola: mappare la copertura del suolo e la crescita della vegetazione attraverso l’intero pianeta, ogni due giorni.

Questa immagine con 100 m risoluzione del suolo è stata acquisita da Proba-V il 27 Ottobre 2016.

Fonte

Advertisements