Luci di natale nella piccola Nube di Magellano



La più piccola delle galassie satellite della Via Lattea è illuminata per le prossime festività. La nebulosa a emissione NGC 248 ci appare con un bellissimo colore rosa intenso provocato dalle radiazioni stellari che fanno brillare l'idrogeno presente nell'ambiente della nebulosa.


L’osservatorio spaziale Hubble può arrivare dove molti falliscono. La potenza del telescopio spaziale della NASA riesce a cogliere la magnificenza di oggetti difficili da osservare come questo che potete ammirare nella foto a sinistra. Si tratta della nebulosa NGC 248, un batuffolo di gas e polvere che colora la Piccola Nube di Magellano (la più piccola delle galassie satellite della Via Lattea) a 200 mila anni luce da noi. La nebulosa è osservabile in direzione della Costellazione del Tucano.

HST ha catturato due nebulose a emissione “vestite a festa”, scoperte nel 1834 da John Herschel. Insieme formano NGC 248, lunga 60 anni luce e larga 20 anni luce. L’idrogeno ha questo colore rosa intenso a causa delle radiazioni provenienti dalle brillanti stelle centrale che fanno risplendere il gas.

La nebulosa è stata studiata nel 2015 nell’ambito del programma osservativo Small Magellanic cloud Investigation of Dust and Gas Evolution (SMIDGE): i ricercatori cercano di capire perché la polvere della Piccola Nube di Magellano sia così diversa da quella della Via Lattea, nonostante l’estrema vicinanza delle due galassie.

Fonte

Advertisements