Lontra gigante trovata in Cina: è di 6 milioni di anni fa ed era grande come un lupo



Gli scheletri parziali di tre distinti individui sono stati recuperati in Cina, dove la lontra gigante viveva 6 milioni di fa all’interno di foreste paludose. Si stima potesse pesare fino a cinquanta chilogrammi.


Un team di ricerca sino-americano del Museo di Storia Naturale di Cleveland ha recuperato nella provincia cinese dello Yunnan i fossili di tre lontre giganti, che in base ai rilievi sui reperti e alle ricostruzioni al computer fatte dai paleontologi sarebbero state lunghe due metri per un peso di circa cinquanta chilogrammi.

Con queste dimensioni, la specie estinta superava abbondantemente l’attuale “peso massimo” del gruppo, la lontra gigante sudamericana (Pteronura brasiliensis) che arriva a 180 centimetri di lunghezza per 30/32 chilogrammi di peso.

I reperti, trovati in un sito di scavo già teatro di altre scoperte affascinanti, purtroppo non erano in buone condizioni, in particolar modo il cranio, che seppur completo è rimasto schiacciato durante il processo di fossilizzazione. “Le ossa erano così delicate che non siamo riusciti a ripristinare fisicamente il cranio – ha sottolineato la ricercatrice Denise Su, tra i responsabili del progetto – tuttavia grazie a una scansione lo abbiamo ricostruito virtualmente”. La lontra gigante, chiamata scientificamente Siamogale melilutra, viveva in un habitat paludoso della Cina sudoccidentale circa 6,2 milioni di anni fa, dove si nutriva di pesci, molluschi e crostacei d’acqua dolce.

Tra i reperti più interessanti recuperati vi è la potente mascella, molto più sviluppata rispetto a quella delle lontre attuali. Secondo i ricercatori era necessaria per sgranocchiare le robuste valve e i carapaci delle prede naturali, dato che a differenza delle specie moderne questi animali molto probabilmente non avevano ancora appreso l’utilizzo di strumenti (come pietre) per romperli.


I denti, a forma di cuspide arrotondata di tipo bunodonte, hanno diverse somiglianze con quelli dei tassi ed è per questo che la lontra gigante è stata chiamata melilutra (dal nome latino del tasso, meles). Un’altra specie estinta e affine a quella cinese fu recuperata in Thailandia all’inizio degli anni ’80, con la quale condivide diverse caratteristiche anatomiche. Attualmente vivono nel mondo tredici distinte specie di lontre, sebbene in molti paesi siano rarissime, come in Italia, dove sono stati avviati progetti di conservazione in alcune regioni. I dettagli sulla lontra gigante dello Yunnan sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata The Journal of Systematic Paleontology.

Fonte

Annunci