Il Texas occidentale visto dallo spazio



Una zona sopra l’estremità occidentale dello stato americano del Texas è raffigurata in questa immagine ripresa dal satellite Sentinel-2A il 13 marzo 2016.

La scena riprodotta nella foto qui sopra è quasi priva di colore a causa della copertura vegetale molto scarsa del paesaggio ripreso. Una certa dose di colore viene visualizzato lungo le rive dei fiumi e dei corsi d’acqua lungo i quali le piante prosperano più facilmente. In alto a sinistra, grandi cerchi di aree agricole sostenute da sistemi di irrigazione a perno centrale, appaiono di un bel verde intenso.

Nella porzione centrale-sinistra dell’immagine, una piccola area appare di colore arancio, probabilmente perché il terreno ha un contenuto minerale diverso dalle zone ad esso adiacenti.

Nella parte in alto a destra dell’immagine, possiamo vedere un gruppo di colline del cratere Sierra Madera, formato meno di 100 milioni di anni fa, quando un meteorite ha colpito la Terra.

Nell’angolo in basso a destra, si possono vedere una serie di pozzi di petrolio collegati tra loro tramite una struttura a ragnatela di strade di collegamento. Le riserve di petrolio sotterranee di solito si estendono su grandi aree, e molteplici pozzi sono posizionati sopra i serbatoi per sfruttare al meglio la risorsa naturale.

Il Texas è lo stato americano che produce la più alta quantità di greggio, che rappresenta circa un terzo della produzione del paese.

Fonte

Advertisements