C’è acqua intorno a 51 Pegasi b



Un team di astronomi ha individuato tracce di acqua nell’atmosfera del pianeta gioviano caldo 51 Pegasi b. I risultati potrebbero gettare una nuova luce sulla natura di questi mondi simili a Giove.


Gli astronomi lo hanno soprannominato Bellerofonte, e la sua fama è legata a un importante record: è stato il primo pianeta extrasolare mai individuato in orbita attorno a una stella simile al Sole.

Si tratta di 51 Pegasi b, esopianeta appartenente alla famiglia degli hot Jupiter, ‘Gioviani caldi’.

Questi mondi lontani assomigliano infatti al quinto pianeta del nostro sistema planetario, ma al contrario del gigante gassoso nostrano orbitano vicinissimi alla loro stella madre.

Situato a circa 50 anni luce da noi, 51 Pegasi b è stato osservato per la prima volta alla fine degli anni ’90, e il suo studio ha permesso di caratterizzare questa nuova categoria di pianeti bollenti.

Ora un team di scienziati coordianto da Jayne Birkby dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics ha scoperto un nuovo tassello che aggiunge ulteriore fascino alla storia del primo gioviano caldo.

Gli astronomi hanno infatti individuato la presenza di molecole d’acqua nell’atmosfera di 51 Pegasi b, scoperta che potrebbe gettare una nuova luce sulla natura di questi mondi simili a Giove.

I risultati, pubblicati su ArXiv, sono stati ottenuti grazie ai dati dello strumento CRyogenic high-resolution InfraRed Echelle Spectrograph (CRIRES) installato sul Very Large Telescope in Cile.

Gli scienziati hanno ottenuto in totale 42 spettri, a partire dai quali hanno osservato la velocità radiale delle molecole d’acqua nell’atmosfera di 51 Pegasi b.

Serviranno ulteriori analisi per comprendere l’origine di queste tracce di acqua attorno all’esopianeta, in modo da conoscere sempre meglio la famiglia planetaria dei gioviani extrasolari.


Fonte

Annunci