C’era una volta l’ottavo continente, oggi sommerso: è la Zealandia



Una nuova ricerca pubblicata sul Journal of The Geological Society Of America ridisegna gli antichi continenti, aggiungendone uno oggi in gran parte sommerso e situato a est dell’Australia.


UN ottavo continente potrebbe andare ad aggiungersi ai sette già conosciuti: è la Zealandia e, secondo i geologi, è sommerso per il 94% dalle acque dell’Oceano Pacifico.

Si trova a est dell’Australia e le sue terre emerse oggi sono conosciute come Nuova Zelandia e Nuova Caledonia.

Un ‘piccolo’ continente mai considerato tale fino ad ora e che, come è spiegato nello studio Zealandia: Earth’s Hidden Continent pubblicato dal GSA Today Archive del Journal of The Geological Society Of America, si estendeva per ben 4,9 milioni di metri quadrati di terra, più o meno 2/3 dell’Australia, dalla quale si sarebbe ”separato” tra i 60 e gli 85 milioni di anni fa.


E la cui frattura ancora adesso è visibile sulla costa del Queensland, lungo il Cato Trough, dove le due croste continentali distano solo 25 km l’una dall’altra.

‘Non è solo un nome da aggiungere alla lista dei continenti conosciuti” ha spiegato l’autore della ricerca alla Bbc, Nick Mortimer, aggiungendo che ”l’esplorazione delle terre sommerse ci aiuterà a comprendere meglio la coesione e la frammentazione della crosta continentale’.

A ipotizzare l’esistenza della Zealandia era stato già nel 1995 Bruce Luyendyk, geofisico dell’Università della California.

Ancora oggi studiamo i movimenti tettonici che hanno modificato nel millenni la crosta terrestre e gli scienziati formulano nuove ipotesi, tali da potere riscrivere la storia del nostro pianeta rispetto a quella che studiamo oggi sui libri scolastici.


Fonte

Annunci