Galassie dell’universo primordiale per Subaru


fig3e.jpg

A seguito di una nuova indagine cosmica da parte del telescopio giapponese Subaru, l’Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone ha rilasciato immagini senza precedenti delle galassie nell’universo primordiale.


Cento milioni di stelle e galassie nell’occhio di Subaru. Il telescopio giapponese, tra i più grandi al mondo, ha rilasciato questa settimana nuove immagini in HD che consentono una vista senza precedenti sulla natura e sull’evoluzione delle galassie nell’universo primordiale.

La luce dalle galassie più deboli, in questa immagine, è stata emessa quando l’universo aveva meno del 10% della sua età attuale.

A capo del progetto, noto come Hyper Suprime-cam Subaru Strategic Program, l’Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone (NAOJ) in collaborazione con gli scienziati della Princeton University. Le immagini e i dati pubblicati da NAOJ sono stati raccolti utilizzando la Hyper Suprime-Cam (HSC)  del telescopio, situato presso l’osservatorio di Mauna Key alle Hawaii.

fig1e.jpg

La survey della HSC ha in programma 300 osservazioni nel corso di cinque o sei anni che si aggiungeranno ai dati raccolti nel primo anno e mezzo del programma (6,1 notti di osservazioni a partire dal 2014).

L’indagine è costituita da tre strati – largo, profondo e ultra profondo – e utilizza lunghezze d’onda del vicino infrarosso a cinque bande larghe e quattro filtri a banda stretta.

I dati raccolti consentiranno ai ricercatori di studiare galassie ancora sconosciute e di cercare tracce della presenza di materia oscura, rilevando gli effetti che essa provoca sulla gravità.

La capacità di catturare immagini nitide e senza precendenti nello spazio profondo è resa possibile anche grazie all’alta sensibilità della camera composta da 104 sensori per un totale di 870 milioni di pixel.

Inoltre, una singola immagine della camera di Subaro può catturare una ‘porzione’ di cielo pari all’area di circa nove lune piene. I dati  raccolti finora sono  paragonabili a  circa 10 milioni di imagini di una comune macchina fotografica.

I  membri del team hanno in programma di rilasciare dati raccolti dall’Hyper Suprime-cam Subary Strategic Program  in un’edizione speciale del Publication of Astronomical Society of Japan nei prossimi giorni.

Fonte

Annunci