Ancora record per i livelli di anidride carbonica


record.jpg

I livelli di CO2 presente nell’atmosfera continuano a crescere con una rapidità senza precedenti per il secondo anno consecutivo, annuncia il NOAA, con gravi conseguenze per l’ambiente.


Per il secondo anno consecutivo i livelli di anidride carbonica misurati dalla National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) nel suo osservatorio di Mauna Loa, nelle Hawaii, continuano a crescere a un tasso record. Solo nel 2016 la quantità di CO2 è infatti salita di 3 parti per milione (ppm), raggiungendo il valore record di 405,1 parti per milione: un aumento solamente comparabile a quello osservato nel 2015.

La crescita di 6ppm misurata negli ultimi due anni è infatti senza precedenti, nei 59 anni di operazione dell’osservatorio. Il valore del 2016 è inoltre il quinto anno consecutivo in cui i livelli di CO2 nella nostra atmosfera sono saliti di un valore pari o maggiore di 2ppm.

“Il tasso di crescita della CO2 nell’ultimo decennio è 100 o 200 volte più rapido di quello avuto durante la transizione dall’ultima era glaciale del pianeta,” ha spiegato Pieter Tans, leader del Global Greenhouse Gas Reference Network, aggiungendo che un picco di questo tipo rappresenta un vero e proprio shock per la nostra atmosfera.

Il diossido di carbonio è uno dei diversi gas responsabili del sequestro del calore nell’atmosfera. Questo effetto serra mantiene le temperature sulla Terra adatte a sostenere la vita, ma si tratta di un equilibrio delicato: aumentare troppo i livelli di CO2, infatti, finisce con il trattenere troppo calore nell’atmosfera e negli oceani, e questo alza le temperatura sul pianeta, con conseguenze non indifferenti per l’ambiente. Il valore medio della CO2 nell’atmosfera era di circa 280ppm fino all’inizio della Rivoluzione Industriale, nel 1760. Negli ultimi 150 anni la quantità è aumentata del 43%.

Il NOAA si occupa di misurare questi valori dal 1974. Per assicurarsi della loro accuratezza, i dati ottenuti vengono spediti dalle Hawaii all’Earth System Research Laboratory in Colorado, dove vengono verificati. Successivamente vengono anche confrontati con i valori ottenuti dallo Scripps Institution of Oceanography, che fa misurazioni indipendenti. La rapidissima crescita dei livelli di CO2 nella nostra atmosfera è stata anche confermata da altri 40 laboratori che fanno parte del Global Greenhouse Gas Reference Newtork del NOAA.

Fonte

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...