Messenger, l’ultimo episodio è in 3D


caloris-340x270.jpg

La missione Nasa a Mercurio si chiude ufficialmente il 31 maggio. A inizio mese è stata resa pubblica la 16esima e ultima release dei dati, e per l’occasione è stata distribuita anche una nuova versione del tool interattivo 3D.


Vedete l’immagine sopra? Raffigura una regione di Mercurio, quella del cratere da impatto Caloris. Cliccandoci sopra potrete accedere alla versione per la navigazione interattiva 3D, grazie alla quale potrete compiere un’esplorazione a volo d’uccello sul pianeta usando la nuova versione dello strumento Act – QuickMap, messa a punto e rilasciata dal Planetary Data System.

Schermata 2017-05-27 alle 15.48.55.png

La mappa si avvale dei dati più recenti raccolti dalla missione Messenger della Nasa, la 16esima e ultima release, resa pubblica il 9 maggio scorso. Le operazioni orbitali della sonda Messenger si erano concluse il 30 aprile del 2015, ma missione terminerà ufficialmente il prossimo 31 maggio. Dopodiché, per avere nuove immagini di Mercurio a distanza ravvicinata occorrerà attendere, se tutto va bene, il 2025, con l’arrivo in orbita attorno al pianeta della missione Esa/Jaxa BepiColombo – sempre che il lancio, già rimandato, avvenga nell’ottobre del 2018, come prevede l’attuale tabella di marcia.

Teniamoci dunque cari questo volo virtuale su Mercurio e questa generosa ultima collezione di dati: circa 300mila immagini e milioni di spettri per un toitale di oltre 10 terabyte d’informazioni. Disponibili online per chiunque sia interessato.

 

Fonte

Annunci