Scoperti milioni di nuovi geni nei batteri che vivono dentro di noi


Uno nuovo studio americano è riuscito a identificare milioni di nuovi geni nel microbioma, triplicando così la quantità di informazioni disponibili per la comunità scientifica.


Milioni di batteri vivono ogni giorno dentro di noi e trascorrono la loro intera esistenza nel nostro organismo. Si tratta dell’ormai famoso microbioma, una popolazione di batteri che sappiamo ormai essere fondamentale per la nostra salute. E ora, grazie a uno studio americano appena pubblicato sulle pagine di Nature, questa già enorme varietà di microrganismi conosciuti non fa che aumentare. Infatti, il team di ricercatori della University of Maryland School of Medicine, Harvard T.H. Chan School of Public Health, Broad Institute of Mit e la University of California di San Diego, ha appena identificato milioni di nuovi geni delle comunità microbiche che abitano nel nostro intestino, pelle, e bocca. Lo studio, il più grande mai condotto nel campo della microbiologia umana, costituisce un notevole passo in avanti verso una comprensione sempre maggiore del microbioma umano e di come questo possa influenzare la nostra salute: basti pensare che questi ultimi risultati hanno praticamente triplicato la quantità di informazioni finora disponibili per la comunità scientifica.

Lo studio, che fa parte del progetto National Microbiome Human Institutes of Health, partito nel 2008 per identificare e caratterizzare i microbi umani, non è altro che l’aggiornamento di una precedente ricerca pubblicata su Nature nel 2012. In questa nuova analisi, il team di ricercatori ha esaminato altri 1.635 nuovi campioni di microbioma, per un totale di 2.355 campionati nel tempo da 265 persone. Gli scienziati hanno così utilizzato strumenti per analizzare le diverse sequenze di dna e riuscire a identificare quali batteri sono presenti nei vari siti del corpo (appunto intestino, pelle e bocca), determinare se cambiano o rimangono relativamente stabili nel tempo e comprendere meglio la loro funzione all’interno del nostro organismo.

Inoltre, come spiegano i ricercatori, i risultati potrebbero portare a una maggiore comprensione delle differenze genetiche che sono uniche del microbioma di ogni singolo individuo. “Questi nuovi dati arricchiscono la nostra comprensione sui microrganismi che costituiscono il microbioma di ogni essere umano”, spiega uno degli autori, Owen White. “Questi organismi svolgono un ruolo cruciale in molti aspetti fondamentali della nostra salute: più sappiamo di loro e del loro ruolo, più è probabile che saremo in grado di manipolarli per migliorare la nostra salute”.

Fonte

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...