Un’enorme raccolta di materia oscura massiva suggerita dalle potenti galassie provenienti dall’universo primordiale


La coppia di galassie proveniente dall’universo primordiale recentemente scoperta è così massiva da mettere in crisi l’attuale conoscenza dell’evoluzione del cosmo. Due enormi galassie così vicine suggeriscono la presenza di un alone di materia oscura, di più di 1 miliardo di volte la massa del sole. Queste strutture si sono formate a causa di piccole variazioni nella densità del cosmo durante l’espansione a seguito del Big Bang. La gravità ha causato l’attrazione e l’accumulo crescente di materiale nel tempo da parte delle regioni relativamente dense e infine l’accumulo crescente di materia ordinaria e oscura.

Utilizzando l’attuale modello sulla nascita e l’evoluzione dell’universo, gli scienziati possono valutare la grandezza di strutture di questo tipo in una fase fissata dell’evoluzione dell’universo. I loro calcoli hanno mostrato che, nel momento in cui si sono formate, queste galassie e il loro alone di materia oscura erano tra le strutture più massive che l’attuale modello possa tollerare. Una simile struttura nell’universo attuale conterrebbe 10.000 miliardi di volte la materia del sole.

Gli astrofisici dell’University of Arizona, che hanno scoperto le galassie, non erano alla loro ricerca, ma stavano osservando fonti di luce rilevate dal South Pole Telescope in Antartide. Una delle fonti è più lontana dalla Terra rispetto alle altre. Alla luce di questa fonte sono serviti 13 miliardi di anni per raggiungere la Terra, il che implica che la fonte sia apparsa quando l’universo era ancora giovane.

Ma gli scienziati non erano sicuri della massa e della luminosità di questa fonte poiché sul cammino è presente una galassia. La potente gravità di questa galassia agisce come una lente, che incurva il cammino della luce e ingrandisce la fonte. Quindi gli scienziati non erano sicuri se la fonte fosse fortemente ingrandita ma minuscola oppure leggermente ingrandita ma massiva.

Ulteriori studi hanno dimostrato che la fonte è costituita da due galassie che si stanno fondendo. Grazie alla quantità di gas presente nelle due galassie e alla tipica proporzione di materia oscura su quella ordinaria nelle galassie, i ricercatori hanno stimato l’estensione dell’alone di materia oscura che contiene le due galassie. Si conserva la stima della massa dell’alone di un miliardo di volte quella del sole.

Fonte

Annunci