Una nuova pulsar scoperta durante la ricerca di una compagna di una nana bianca di piccola massa


Un team internazionale di astronomi ha rilevato con perizia una nuova pulsar durante la ricerca di compagni di stelle di neutroni per le nane bianche di bassa massa condotta con l’uso del telescopio Robert C. Byrd Green Bank (GBT) in Green Bank, Virginia occidentale. La scoperta è riportata in un articolo pubblicato il 15 giugno su arXiv.org.

IMG_5783.JPG

Le pulsar sono stelle di neutroni rotanti altamente magnetizzate o nane bianche che emettono un fascio di radiazione elettromagnetica. Questa radiazione ha una periodicità regolare, di solito rilevata sotto forma di brevi impulsi di emissione radio. In generale, le pulsar si scoprono usando i grandi radiotelescopi. Finora, migliaia di questi oggetti sono stati rilevati.

Recentemente, un gruppo di ricercatori guidato da Jeff J. Andrews della Fondazione per la Ricerca e la Tecnologia – Hellas in Grecia, ha impiegato il GBT per le osservazioni radio focalizzate sulla ricerca di stelle di neutroni che accompagnano le nane bianche di bassa massa. La campagna di osservazione, che ha studiato le stelle nell’indagine sulla Nana Bianca di Massa Estremamente Bassa (ELM WD), ha portato alla rilevazione di una pulsar precedentemente non identificata con un periodo di impulso relativamente lungo. L’oggetto appena scoperto ha ricevuto la designazione PSR J0802-0955.

Secondo lo studio, la PSR J0802-0955 ha un periodo di rotazione di circa 571 millisecondi e una misura di dispersione di circa 69,4 anni luce/cm3. La pulsar è stata trovata in coincidenza con la posizione di una stella bianca nana con una massa di 0,2 masse solari, nota come SDSS J080250.13-095549.8.

newpulsardis.jpg
Caratteristiche di  PSR J0802−0955.

Tuttavia, i ricercatori hanno concluso che l’oggetto appena rilevato è una pulsar isolata. Hanno notato che il periodo di impulso relativamente lungo di PSR J0802-0955, l’assenza di variazioni di velocità radiale nei dati radio, e la grande dimensione del fascio di GBT alla frequenza di osservazione di 340 MHz, indicano che questa pulsar non  è associata con SDSS J080250.13-095549.8 che si trova più o meno nella stessa posizione e distanza.

“Il PSR J0802-0955 mostra un periodo di impulso stabile senza variazioni Doppler fino a una precisione di circa 10-6 secondi per singole suddivisioni di 35 minuti. Sulla base della curva ottica di velocità radiale della LMWD, un presunto compagno della stella di neutroni di 1,4 masse solari mostrerebbe modulazioni al periodo di rotazione di circa 10-4 secondi per tutta la durata della nostra osservazione. Concludiamo quindi che la PSR J0802-0955 è molto probabilmente una pulsar isolata nel campo d’osservazione”, hanno scritto gli scienziati nel documento.

Pertanto, la PSR J0802-0955 è un altro oggetto identificato dell’indagine ELM WD, che cerca nane bianche di massa bassa nei sistemi binari. I LMWD si trovano tipicamente nei sistemi binari, in quanto l’universo non è abbastanza vecchio per formarli attraverso l’evoluzione a stella singola. Gli studi dimostrano che mentre la maggior parte dei compagni LMWD sono nane bianche, alcune possono essere stelle di neutroni.


Leggi: A Serendipitous Pulsar Discovery in a Search for a Companion to a Low-Mass White Dwarf, arXiv:1806.05889 [astro-ph.SR] arxiv.org/abs/1806.05889.

Fonte