Aree luminose su Cerere


pia22480.jpg

Gli elementi superficiali luminosi sul pianeta nano Cerere, conosciuti come faculae, sono stati scoperti per la prima volta dalla navicella spaziale Dawn della NASA nel 2015. Questo mosaico di una di queste caratteristiche superficiali, Cerealia Facula, combina immagini ottenute ad altitudini fino a 35 km sopra la superficie di Cerere. Il mosaico è sovrapposto su un modello topografico basato su immagini ottenute durante l’orbita di mappatura a bassa quota di Dawn a 385 km di altitudine. Non è stata applicata alcuna esagerazione verticale. Il centro di Cerealia Facula si trova a 19,7 gradi di latitudine nord e 239,6 gradi di longitudine sud.

Durante la sua missione di oltre un decennio, la navicella spaziale Dawn ha studiato l’asteroide Vesta e il pianeta nano Cerere, corpi celesti che si ritiene si siano formati all’inizio della storia del sistema solare. L’obiettivo della missione è quello di caratterizzare il sistema solare nella sua prima infanzia  e i processi che hanno dominato la sua formazione.

Fonte