Una galassia in fiamme: una miriade di nuove stelle nascono da un incontro ravvicinato


stsci-h-p1930a-f-3213x2836.jpg

La galassia irregolare NGC 4485 mostra tutti i segni di essere stata coinvolta in un incidente con una galassia in agguato. Piuttosto che distruggere la galassia, l’incontro casuale sta generando una nuova generazione di stelle, e presumibilmente pianeti.

Il lato destro della galassia è in fiamme con una grande formazione stellare, mostrata nella pletora di giovani stelle blu e nebulose rosacee incubanti. Il lato sinistro, tuttavia, sembra ancora intatto. Contiene accenni alla precedente struttura a spirale della galassia, che un tempo stava subendo una normale evoluzione galattica.

NGC 4490 la galassia colpevole della perturbazione, molto più grande, è fuori dall’immagine. Le due galassie si sono incontrate pericolosamente milioni di anni fa e sono ora distanti 24.000 anni luce l’una dall’altra. Il tiro alla fune gravitazionale tra di loro ha creato macchie increspate di gas ad alta densità e polvere all’interno di entrambe le galassie. Questa attività ha innescato una raffica di formazione di stelle.

Questa galassia è un esempio vicino di quel tipo di attività cosmica da paura che era molto  più comune miliardi di anni fa, quando l’universo era più piccolo e le galassie erano più vicine tra loro.

NGC 4485 si trova a 25 milioni di anni luce nella costellazione settentrionale dei Canes Venatici (i cani da caccia). Questa nuova immagine, catturata dalla Wide Field Camera 3 (WFC3) di Hubble, fornisce ulteriori informazioni sulla complessità dell’evoluzione delle galassie.

Fonte