E’ stato trovato il dinosauro “più simile a un uccello” mai scoperto


Ricercatori tedeschi hanno scoperto una nuova specie di dinosauro volante che ha sbattuto le ali come un corvo e potrebbe contenere indizi vitali su come gli uccelli moderni si sono evoluti dai loro antenati rettili.

Archaeopteryx14.jpg

Per più di un secolo e mezzo dalla sua scoperta nel 1861, Archaeopteryx, un piccolo dinosauro piumato delle dimensioni di un corvo che viveva nelle paludi circa 150 milioni di anni fa, è stato ampiamente considerato l’uccello volante più antico.

I paleontologi dell’Università Ludwig-Maximilians (LMU) di Monaco e dell’Università di Friburgo hanno esaminato le formazioni rocciose nella regione tedesca della Baviera, che ospita quasi tutti gli esemplari noti di Archaeopteryx.

Si sono imbattuti in un’ala pietrificata, che il team ha inizialmente assunto essere della stessa specie. Ben presto hanno trovato tuttavia diverse differenze.

“Ci sono somiglianze, ma dopo confronti dettagliati con Archaeopteryx e altri uccelli geologicamente più giovani, i suoi resti fossili hanno suggerito che si trattava di un uccello un po’ più derivato”, ha detto Oliver Rauhut, autore principale dello studio.

Hanno chiamato il nuovo uccello, come dinosauro Alcmonavis poeschli, dalla vecchia parola celtica di un fiume vicino e lo scienziato che ha scoperto il fossile, leader degli scavi Roland Poeschl.

Lo studio, pubblicato sulla rivista eLife sciences, ha detto che Alcmonavis poeschli era “Il dinosauro più simile agli uccelli scoperto dal Giurassico”.

Oltre ad essere significativamente più grande dell’Archaeopteryx, il nuovo esemplare aveva più tacche nelle ossa alari che indicavano i muscoli che gli avrebbero permesso di sbattere attivamente le ali.

Significativamente, questo tratto di “flapping” trovato in Alcmonavis poeschli è presente negli uccelli più recenti, ma non nell’Archaeopteryx.

“Questo suggerisce che la diversità degli uccelli nella tarda era giurassica era maggiore di quanto si pensasse in precedenza”, ha detto Rauhut.

archaeoptery.jpg
L’illustrazione mostra l’ala di Alcmonavis poeschli così come è stata trovata nella lastra calcarea. Alcmonavis poeschli è un dinosauro volante del periodo giurassico.

default-1.jpg

La scoperta potrebbe alimentare il dibattito tra gli esperti di dinosauri sul fatto che gli uccelli e i dinosauri abbiano sviluppato la capacità di aprire le ali delle precedenti specie di volo a vela.

“Il suo adattamento dimostra che l’evoluzione del volo deve aver progredito in modo relativamente rapido”, ha detto Christian Foth, dell’Università di Friburgo, e co-autore della ricerca.

Fonte