Il centro stipato di Messier 22


Questa immagine mostra il centro dell’ammasso globulare Messier 22, noto anche come M22, osservato dal telescopio spaziale Hubble della NASA/ESA. Gli ammassi globulari sono ammassi sferici di stelle molto densamente popolati, reliquie dei primi anni dell’Universo, con un’età che va dai 12 ai 13 miliardi di anni. Questo è molto considerando che l’Universo ha solo 13,8 miliardi di anni.
Messier 22 è uno dei circa 150 ammassi globulari della Via Lattea e si trova a soli ( si fa per dire ) 10.000 anni luce di distanza è anche uno dei più vicini alla Terra.
L’ammasso ha un diametro di circa 70 anni luce e, guardando dalla Terra, sembra occupare una porzione di cielo grande quanto la Luna piena. Nonostante la sua relativa vicinanza a noi, la luce delle stelle dell’ammasso non è così brillante come dovrebbe essere, perchè è oscurata dalla polvere e dai gas che si trovano tra noi e l’ammasso.
Essendo degli avanzi dell’Universo primordiale, gli ammassi globulari sono oggetti di studio molto popolari per gli astronomi. M22 in particolare ha affascinanti caratteristiche aggiuntive: sei oggetti delle dimensioni di un pianeta che non orbitano attorno a una stella sono stati rilevati nell’ammasso, sembra siano buchi neri, e l’ammasso è uno dei soli tre mai trovati ad ospitare una nebulosa planetaria – un guscio gassoso di breve durata espulso da stelle massicce alla fine della loro vita.

Fonte