I burroni di Marte


I burroni su Marte si formano durante l’inverno, fluidificati dal gelo dell’anidride carbonica, e gli scienziati monitorano i siti sul pianeta per verificare l’attività durante tutto l’anno. In questa scena di metà inverno, un burrone marziano è quasi completamente ghiacciato sul pendio rivolto verso il polo all’ombra.

La mappa è proiettata qui in una scala di 50 centimetri per pixel. (La scala dell’immagine originale è di 50,5 centimetri per pixel; gli oggetti dell’ordine di 152 centimetri sono risolti). Il nord è in alto.

Il Mars Reconnaissance Orbiter della NASA, lanciato il 12 agosto 2005, monitora continuamente il Pianeta Rosso dall’orbita e continua nella sua missione per cercare le prove che l’acqua è rimasta sulla superficie di Marte per un lungo periodo di tempo.

Fonte