Le spiagge sabbiose di Moreton Bay


Lungo la costa australiana vicino a Brisbane, l’area di Moreton Bay è nota per le sue acque azzurre e limpide, i vasti banchi di sabbia e la varietà della fauna selvatica. Ma otto decenni fa, durante la seconda guerra mondiale, aveva un’esistenza meno placida essendo un’importante porto di difesa costiera.

Negli anni ’40, Moreton Bay ha fornito un passaggio diretto nel Pacifico per l’avvicinamento di alleati e nemici a Brisbane. Il governo del Queensland posizionava così strategicamente le postazioni di difesa intorno a Moreton Bay, e le navi non potevano entrare senza essere sottoposte a un’ispezione da parte della marina australiana. Nemici e navi non identificate furono sequestrati o bombardati.

L’immagine a colori naturali qui sopra mostra l’ingresso settentrionale nella Baia di Moreton, come osservato il 6 novembre 2019 dall’Operational Land Imager (OLI) su Landsat 8. La baia si estende per circa 1.500 chilometri quadrati. Durante la Seconda Guerra Mondiale, il Canale Nord-Ovest serviva come passaggio principale per le spedizioni ed era sorvegliato da Fort Bribie e Fort Cowan Cowan.

Il Queensland serviva come base di addestramento e supporto per le forze alleate nel teatro del Pacifico della Seconda Guerra Mondiale. Infatti, Brisbane ha servito per un certo periodo come quartier generale del generale americano Douglas MacArthur. La popolazione della città raddoppiò con migliaia di soldati di stanza lì. Oggi Brisbane è la capitale del Queensland e la terza città più popolosa dell’Australia (con più di 2 milioni di abitanti).

Le caratteristiche naturali della costa sono in contrasto con il paesaggio urbano della città. Le curve sottomarine blu e verdi che attraversano il Canale Nord-Ovest rivelano banchi di sabbia e parte del complesso sistema a delta di Moreton Bay. I banchi di sabbia si sono formati dopo che il livello del mare si è innalzato circa 6.500 anni fa. A circa 30 metri di profondità, il delta di marea offshore è costantemente modellato da correnti che tendono ad essere più forti nella metà settentrionale della baia. La metà meridionale è protetta da queste correnti del Pacifico meridionale da Moreton Island. L’acqua vicino all’area metropolitana di Brisbane è tipicamente fangosa con sedimenti trasportati dai fiumi.

La baia si trova alla confluenza di climi tropicali e temperati, e quindi ospita una varietà di animali. Essa contiene una delle più alte densità di dugonghi, parente del lamantino, lungo la costa australiana. Alcune prove suggeriscono che un tempo i dugonghi si trovavano in tutta la baia, ma il loro habitat è diventato limitato a causa dell’urbanizzazione delle coste. La baia di Moreton Bay ospita anche la tartaruga capogrosso in via di estinzione e molte specie di balene. Essa ospita fino al 25 per cento delle specie di uccelli australiani, a seconda della stagione.

Oggi, l’area di Moreton Bay è una popolare attrazione turistica per la sua storia e bellezza. Alcune reliquie della Seconda Guerra Mondiale sono parzialmente sepolte sulle spiagge sabbiose. I turisti (in particolare gli sposi novelli) visitano Honeymoon Bay a Moreton Island per nuotare in acque limpide su spiagge isolate. Le scogliere rocciose e i canali più profondi offrono anche eccellenti opportunità di pesca per i pescatori di tonno, dentice e pesce vela.

Fonte