Le Ande peruviane


Le Ande, nel Perù meridionale, sono protagoniste di questa immagine a falsi colori catturata dalla missione Copernicus Sentinel 2. L’immagine è stata elaborata in modo da far apparire blu la vegetazione, mentre la vegetazione irrigata e l’agricoltura sono visibili in un blu più brillante.

Le Ande sono considerate la più lunga catena montuosa continentale del mondo. Si estendono per circa 7000 km attraverso sette paesi sudamericani – dal Venezuela a nord fino al Cile a sud.

La catena montuosa è il risultato delle placche tettoniche di Nazca e Antartica che si muovono sotto la placca sudamericana in un processo geologico chiamato subduzione. Anche l’erosione del vento e dell’acqua è un fattore importante per la formazione del paesaggio.

In questa immagine, scattata il 16 giugno 2020, sono presenti parti delle regioni di Ica, Ayacucho e Arequipa in Perù. I ruscelli d’acqua che scorrono dall’alta quota, e attraverso le valli, forniscono acqua per l’irrigazione ai vicini campi agricoli. Alcuni di questi appezzamenti agricoli possono essere visti in blu brillante nell’immagine.

La piccola città di Puquio, ad un’altitudine di oltre 3000 m, è visibile in alto a destra dell’immagine – circondata dalla vegetazione. Direttamente a sinistra di Puquio, si trova la Riserva Nazionale di Pampa Galeras. Questa riserva protegge l’habitat della minacciata vigogna, un camelide selvatico che vive nelle zone di alta montagna delle Ande.

Le nuvole in basso a sinistra dell’immagine sono un esempio di stratocumulo marino. Queste nuvole basse sono causate dalle acque più fredde dell’Oceano Pacifico che vengono tirate in superficie, raffreddando l’aria sopra di esso e facendo sì che il vapore acqueo si condensi in goccioline d’acqua e, alla fine, in nuvole. Le nuvole di stratocumuli marini si sviluppano spesso al largo del Perù, con venti prevalenti che spingono le nuvole verso l’interno. Essendo basse, le nuvole sono facilmente bloccate da montagne e colline costiere, come le Ande.

Sotto la piccola nuvola in alto a sinistra dell’immagine, si trova la città di Nazca. A nord-ovest di Nazca, si trova il famoso sito delle linee di Nazca (non visibile). Le linee di Nazca sono un gruppo di geoglifi, o disegni, incisi sulla superficie della pianura arida. Le figure raffigurano varie piante, animali e molte altre forme e si estendono su una superficie di circa 500 kmq.

Fonte