La baia di Napoli dallo spazio


Qui l’immagine a maggiore risoluzione.

La missione Copernicus Sentinel-1 ci accompagna nell’intenso traffico marittimo del Golfo di Napoli, nel sud Italia.

I due satelliti identici di Copernicus Sentinel-1 trasportano strumenti radar per fornire una fornitura di immagini della superficie terrestre per tutte le stagioni, di giorno e di notte. Qui, tre anni di dati del Sentinel-1 sulla stessa area, pari a centinaia di immagini, sono stati compressi in un’unica immagine.

La superficie del mare riflette il segnale radar del satellite e fa apparire l’acqua scura nell’immagine. Questo contrasta con gli oggetti metallici, in questo caso le navi nella baia, che appaiono come punti luminosi nelle acque scure del Mar Tirreno. Le barche che attraversano la baia nel 2017 appaiono in blu, quelle del 2018 appaiono in verde e quelle del 2019 si vedono in rosso.

Molte grandi imbarcazioni partono dal porto di Napoli, uno dei più grandi porti italiani visibile in alto al centro dell’immagine. Da qui, e dal più piccolo Porto di Pozzuoli a sinistra dell’immagine, piccole imbarcazioni da diporto e traghetti salpano verso le isole vicine. Ischia, famosa per le sue sorgenti termali, e Procida sono visibili a sinistra dell’immagine, di fronte a Pozzuoli, mentre la bella isola di Capri è visibile più a sud.

Numerose barche sono ancorate al largo dell’isola di Capri nella parte inferiore dell’immagine. L’isola si trova di fronte alla penisola sorrentina, alla quale fu unita in epoca preistorica. Nella sua costa a scogliera sono visibili due rientranze: la Marina Grande sulla riva nord e la Marina Piccola sulla riva sud.

Altre imbarcazioni sono ormeggiate al largo della costa sorrentina, così come al largo della costiera amalfitana a destra dell’immagine.

Il Golfo di Napoli è famoso per la sua bellezza paesaggistica, comprese le ripide colline vulcaniche che lo circondano. Il Vesuvio, ancora attivo, è visibile appena all’interno della baia, come una forma circolare. Le città, come Napoli, così come le altre città circostanti, sono visibili in bianco grazie al forte riflesso del segnale radar.

Fonte