Hubble scatta un’immagine della galassia a spirale distorta NGC 1614


Questa immagine di Hubble mostra la galassia a spirale sbarrata NGC 1614. L’immagine a colori è composta da osservazioni della Wide Field Camera 3 di Hubble (WFC3) e della Advanced Camera for Surveys (ACS) nella parte ottica e nel vicino infrarosso dello spettro. Sono stati utilizzati quattro filtri per il campionamento di varie lunghezze d’onda. Il colore risulta dall’assegnazione di diverse tonalità ad ogni immagine monocromatica associata ad un singolo filtro.

Il telescopio spaziale Hubble ha fornito un’istantanea impareggiabile della galassia a spirale barrata altamente distorta NGC 1614.


NGC 1614 si trova a circa 211 milioni di anni luce di distanza nella costellazione meridionale dell’Eridano.

Conosciuta anche come LEDA 15538, Arp 186 e Mrk 617, la galassia è stata scoperta il 29 dicembre 1885 dall’astronomo americano Lewis Swift.

“NGC 1614 è il frutto di una antica fusione galattica che ha creato il suo aspetto peculiare”, hanno detto gli astronomi di Hubble.

“La collisione cosmica ha anche spinto un flusso turbolento di gas interstellare dalla più piccola delle due galassie coinvolte nel nucleo di quella più grande, dando luogo ad un’esplosione di formazione stellare che è iniziata nel nucleo e si è diffusa lentamente verso l’esterno attraverso la galassia”.

NGC 1614 ha un centro ottico luminoso e due bracci a spirale interni simmetrici.

Ha anche una spettacolare struttura esterna che consiste principalmente in una grande estensione curva unilaterale di uno di questi bracci in basso a destra, e una lunga coda quasi diritta che emerge dal nucleo e attraversa il braccio esteso in alto a destra.

NGC 1614 ha una regione nucleare di luminosità simile al quasar, ma non mostra alcuna evidenza diretta di un nucleo attivo.

È pesantemente e irregolarmente arrossata attraverso il suo nucleo, mentre le immagini a infrarossi mostrano anche una cresta di polvere.

La coda lineare in alto a destra e i bracci estesi in basso a destra sono probabilmente i resti di una galassia compagna che interagisce e i pennacchi di marea causati dall’antica collisione.

A causa del suo passato turbolento e del suo aspetto attuale, gli astronomi classificano NGC 1614 come una galassia particolare, una galassia a starburst e una galassia a infrarossi luminosa”, hanno detto i ricercatori.

“Le galassie a infrarossi luminose sono tra gli oggetti più luminosi dell’Universo locale – e NGC 1614 è, infatti, la seconda galassia più luminosa nell’arco di 250 milioni di anni luce”.

Fonte