VLT scatta un’immagine spettacolare di NGC 1365


Lo strumento MUSE del Very Large Telescope dell’ESO ha catturato questa immagine di NGC 1365 in luce ottica e infrarossa, mostrando il gas e la polvere nella regione centrale della galassia.

Gli astronomi usando lo strumento MUSE (Multi Unit Spectroscopic Explorer) sul Very Large Telescope (VLT) dell’ESO in Cile hanno catturato una bellissima immagine della regione centrale della galassia NGC 1365.


NGC 1365 è una grande galassia a spirale a doppia barra situata a circa 55 milioni di anni luce di distanza nella costellazione meridionale della Fornace.

Altrimenti nota come LEDA 13179, ESO 358-17 e IRAS 03317-3618, la galassia è un membro dell’ammasso di Fornax, un gruppo di oltre 50 galassie conosciute.

NGC 1365 è un esempio lampante del suo tipo, la barra prominente che passa attraverso il nucleo centrale della galassia e i bracci a spirale che emergono dalle estremità della barra.

In linea con la natura delle galassie ad ammasso, in NGC 1365 c’è molto di più di quanto non si veda.

NGC 1365 è anche classificata come una galassia di Seyfert, con un nucleo galattico attivo luminoso che contiene anche un buco nero supermassiccio al suo centro.

“NGC 1365 è conosciuta come la grande galassia a spirale sbarrata, dopo le sue due strutture centrali a forma di barra, composte da stelle”, hanno detto gli astronomi dell’ESO.

“Le sue due barre sono un fenomeno raro e si pensa che abbiano avuto origine dagli effetti combinati della rotazione delle galassie e dalla complessa dinamica delle stelle”.

“La sua barra di stelle più grande, troppo grande perché la sua struttura sia visibile in questa immagine, collega i suoi bracci a spirale esterni al centro”.

“Quello che possiamo vedere è la seconda barra di stelle molto più piccola, annidata all’interno della barra principale”, hanno aggiunto.

“È probabile che questa barra secondaria agisca indipendentemente dalla barra principale, ruotando più rapidamente del resto della galassia”.

Fonte