L’elicottero della NASA marziano Ingenuity raggiunge un totale di 30 minuti in volo


Ingenuity si trova su una superficie leggermente inclinata con circa 6 gradi di inclinazione al centro del fotogramma, appena a nord della cresta meridionale dell’unità geologica “Séíitah”. Lo strumento Mastcam-Z del rover Perseverance ha scattato questa immagine il 1 dicembre 2021, quando il rotore era a circa 295 metri di distanza.

Con il suo recente 17° volo, il rotorcraft del Pianeta Rosso raggiunge una pietra miliare in volo che il team non ha mai considerato raggiungibile. Il suo 18° volo è previsto a breve.

Il 17° volo dell’Ingenuity Mars Helicopter della NASA il 5 dicembre ha spinto il tempo totale di volo oltre la soglia dei 30 minuti. La sortita di 117 secondi ha portato il primo aereo della storia ad operare dalla superficie di un altro mondo più vicino al suo campo d’aviazione originale, “Wright Brothers Field“, dove attenderà l’arrivo del rover Perseverance, che attualmente sta esplorando la regione “South Séítah” del cratere Jezero di Marte.

Oltre ad aver accumulato 30 minuti e 48 secondi di tempo di volo, l’elicottero pioniere ha viaggiato sulla superficie per una distanza di 3.592 metri, volando alto fino a 12 metri e veloce fino a 5 metri al secondo.

Lo stato del rotorcraft dopo il volo del 5 dicembre non è stato precedentemente confermato a causa di un’interruzione inaspettata del flusso di dati in volo mentre l’elicottero scendeva verso la superficie alla conclusione del suo volo.

Perseverance funge da stazione base per le comunicazioni dell’elicottero con i controllori sulla Terra. Una manciata di pacchetti radio di dati che il rover ha ricevuto più tardi ha suggerito un elicottero sano sulla superficie, ma non ha fornito informazioni sufficienti per il team di dichiarare un successo di volo.

Ma i dati trasmessi agli ingegneri della missione presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA nella California meridionale venerdì 10 dicembre, indicano che il volo 17 è stato un successo e che Ingenuity è in ottime condizioni.

Il traguardo dei 30 minuti supera di gran lunga i piani originali per il rotorcraft da 1,8 chilogrammi. Progettato come una dimostrazione tecnologica per eseguire fino a cinque voli di prova sperimentali, Ingenuity ha volato per la prima volta il 19 aprile 2021, con un breve salto su e giù per dimostrare che il volo alimentato e controllato su Marte era possibile. I successivi quattro voli sperimentali hanno ampliato l’involucro di volo del rotorcraft, facendo voli sempre più lunghi con manovre più complicate, che hanno ulteriormente aiutato gli ingegneri del JPL a capire meglio le sue prestazioni.

Con il sesto volo, l’elicottero si è imbarcato in una nuova fase di dimostrazione delle operazioni, studiando come l’esplorazione aerea e altre funzioni potrebbero beneficiare della futura esplorazione di Marte e di altri mondi. In questo nuovo capitolo, l’elicottero ha operato da campi d’aviazione ben a sud del Wright Brothers Field, esplorando affioramenti rocciosi e altre caratteristiche geologiche di interesse per il team scientifico del rover Perseverance.

Pochi pensavano che saremmo arrivati al primo volo, meno ancora al quinto. E nessuno pensava che saremmo arrivati così lontano“, ha detto l’Ingenuity Team Lead Teddy Tzanetos del JPL. “Sulla strada per accumulare oltre mezz’ora di volo, Ingenuity è sopravvissuto a otto mesi di freddo pungente e ha operato da nove campi d’aviazione marziani unici. La continuità delle operazioni del velivolo parla della robustezza del progetto e della diligenza e della passione del nostro piccolo team operativo“.

Volo 18

Il volo 18 è previsto nelle prossime ore, con Ingenuity che coprirà altri 230 metri ad una velocità di 2,5 metri al secondo in 125 secondi. Il nuovo campo d’aviazione, vicino al confine settentrionale di Séítah, sarà il decimo del rotorcraft su Marte.

I dati del volo dovrebbero essere ricevuti al JPL subito dopo.

Come per lo sforzo precedente, il volo 18 spingerà i limiti della portata e delle prestazioni radio di Ingenuity. Per fornirgli le migliori possibilità di mantenere un collegamento durante l’atterraggio, il team di Mars Helicopter ha modificato la sequenza di volo per comunicare in una modalità a bassa velocità di trasmissione dati, che fornirà un’ulteriore spinta del segnale al collegamento radio.

Se perdiamo il collegamento radio all’atterraggio, potrebbero passare diversi giorni o settimane prima che la linea di vista tra Ingenuity e Perseverance migliori abbastanza per tentare una sessione di comunicazione“, ha detto Tzanetos. “Mentre ritardare la nostra analisi dei dati post-volo è un inconveniente, non è inaspettato e sta diventando la nuova normalità mentre continuiamo a operare in un terreno difficile nelle prossime settimane“.

Fonte