Il cratere Dickinson su Venere


Questa immagine del novembre 1996 di Magellano mostra Dickinson, un cratere da impatto nella regione nord-orientale dell’Atalanta di Venere. L’immagine è larga circa 185 chilometri alla base e 69 chilometri di diametro.

Il cratere è complesso, caratterizzato da un anello centrale parziale e da un pavimento inondato da materiali scuri al radar e luminosi al radar.

Ejecta umiformi e di consistenza grossolana si estendono tutt’intorno al cratere, tranne che a ovest. La mancanza di ejecta a ovest potrebbe indicare che l’impattore che ha prodotto il cratere è stato un impatto obliquo da ovest. Gli estesi flussi di luce radar che si sprigionano dalle pareti orientali del cratere potrebbero rappresentare grandi volumi di fusione da impatto, oppure potrebbero essere il risultato di materiale vulcanico rilasciato dal sottosuolo durante l’evento di craterizzazione.

Magellano è stato il primo veicolo spaziale planetario lanciato da uno Space Shuttle. Ora l’agenzia sta pianificando una missione ancora più avventurosa: DAVINCI, che sarà la prima missione a studiare Venere utilizzando sia i flyby del veicolo spaziale che una sonda di discesa.

Fonte